Commenta

I canti spensierati del coro “Intorno al falò” a Cremona Solidale

cr-solidale

Da tempo il Consiglio di amministrazione dell’Azienda “Cremona Solidale”, in collaborazione con lo staff educativo, ha iniziato una intensa opera di apertura della RSA a tutti i gruppi musicali, alle associazioni, ai singoli che recuperano e rivitalizzano le tradizioni del territorio e sono disponibili a portarle alla conoscenza degli ospiti ricoverati. Nel pomeriggio di domenica 20 novembre sono intervenuti i 20 elementi del coro “Intorno al falò”, formazione storica di Pescarolo e Pieve Terzagni. Si tratta di un gruppo di volontari, di ogni età, anche padri e figli con la stessa passione,  uniti da una forte amicizia, coordinati dal Maestro Dario Anselmi, instancabile ed entusiasta guida. Nati da una scommessa: far conoscere e non lasciar cadere nella dimenticanza quei canti che, sgorgati quasi per caso attorno al falò, conosciuti nel lavoro della campagna, durante la sgranatura del frumento sull’aia, nelle stalle e nella campagna, allietavano il lavoro, univano le persone, insegnavano ai giovani. Ed il coro di Pescarolo mantiene intatta tutta la tradizione: si ritrovano ogni settimana per cantare e provare le scenette; accolgono le numerose richieste che provengono dalle RSA del territorio, dai paesi, dai piccoli teatri della nostra provincia; portano nel territorio i loro spettacoli ben costruiti e magnificamente interpretati dedicando a questa loro passione a questo loro impegno le domeniche e i giorni di festa. Canti spensierati, noti anche ai degenti e da loro intonati insieme al coro, piccoli intermezzi ironici e pezzi di maestria sulla vita contadina hanno allietato un pomeriggio intero anche a Cremona Solidale.

© Riproduzione riservata
Commenti