Commenta

Disabilità, la regione finanzia sei progetti Protagonista cremonese la Cooperativa “Il Cortile”

disabilità

Un piano d’azione in favore della disabilità. Dalla giunta regionale arriva l’approvazione di sei progetti sperimentali, di cui uno cremonese, tesi a promuovere una rete integrata di servizi sul territorio per migliorare l’accessibilità e la fruibilità dei servizi. Oltre alle Asl di Milano, sono protagoniste fondazioni, associazioni o cooperative di Brescia, Como e Cremona. Il costo complessivo è di circa 500.000 euro messi a disposizione dalla Regione Lombardia. Soggetto cremonese  coinvolto la Cooperativa “Il cortile”, con il progetto ‘Casa d’oro’, che prevede la sperimentazione di percorsi di cura personalizzati e integrati per un massimo di 15 minori di età compresa tra i 6 ed i 17 anni, con gravi patologie che determinano disabilità plurime e complesse nelle aree cognitiva, motoria, sensoriale, comunicativa e relazionale. Finanziamento regionale di 176.000 euro.

 

Gli altri progetti:

MILANO (2) – Unione italiana lotta alla distrofia muscolare, con il progetto ‘Compagni di banco’, che prevede la realizzazione di un servizio di sostegno scolastico pomeridiano per 10 giovani compresi tra i 10 e i 25 anni, che presentano problematiche motorie gravi e che non hanno a disposizione le risorse familiari per svolgere il programma scolastico al di fuori dell’istituto. L’obiettivo è quello di spingere le persone affette da patologie neuromuscolari a realizzarsi in autonomia e a diventare parte attiva nella propria vita, migliorandone la qualità. Finanziamento regionale di 28.000 euro; – Associazione Ledha, con il progetto ‘Cpv, centro progetto vita’, che realizza un servizio sperimentale per la definizione di percorsi personalizzati per progetti di vita autonoma e indipendente per 40 persone con disabilità motoria. Il progetto si caratterizza per la messa a disposizione di servizi di informazione, accompagnamento, assistenza (anche di tipo psicologico), consulenza legale e fiscale, finalizzati al miglioramento della qualità della vita. Finanziamento regionale di 49.500 euro.

BRESCIA (2) – Associazione Francesco Soldano, con il progetto ‘Musica per tutti’, che prevede la realizzazione di un centro di musicoterapia orchestrale a Brescia rivolto ai bambini, ragazzi e adulti con un ritardo mentale o malattie mentali o genetiche. Finanziamento di 50.000 euro da parte della Regione Lombardia; – Fondazione Brescia solidale, con il progetto ‘Centro territoriale per una vita autonoma e indipendente’, che promuove la qualità della vita e le possibilità di autodeterminazione di 40 persone con disabilità, con l’intento di accompagnarle a definire o ridefinire il proprio progetto di vita e ampliare le proprie opportunità di scelta. Finanziamento regionale di 45.000 euro.

COMO (1) – Cooperativa sociale Istituto San Vincenzo, con il progetto ‘La strada di Gino, un percorso possibile’, che si propone di facilitare il rientro al proprio domicilio delle persone con elevate necessità assistenziali, garantendo la loro continuità di assistenza e riabilitazione, affinché possano recuperare il massimo delle funzionalità che permette la loro condizione. Il progetto è destinato a 13 persone (e alle loro famiglie) portatrici di severe disabilità derivanti da gravi cerebro lesioni. Finanziamento regionale di 135.000 euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti