Commenta

Scippo simulato per vendetta, 22enne denunciata

polizia_notte

Polizia intervenuta per la segnalazione di uno scippo. Ma le immediate indagini hanno scoperto una realtà ben diversa. La linea di emergenza è stata allertata verso le 19,30 di ieri. Una volante si è subito attivata. La presunta vittima, una ragazza, ha raccontato alla polizia di aver subito lo scippo in viale Santa Maria. Secondo la sua ricostruzione due uomini a bordo di una macchina di grossa cilindrata l’avevano aggredita per rubarle il portafogli, cercando addirittura di farla salire con la forza a bordo della vettura

Agli operatori in divisa si sono affiancati gli investigatori dell’area Anticrimine del commissariato di Crema guidato dal vicequestore aggiunto Danie Segre. Sono state avviate le indagini ed è stato identificato il proprietario della vettura, un romeno residente in Castelleone.

Un’altra verità, come detto, è emersa con le verifiche iniziate dall’apparente tentativo (fallito) di scippo. I riscontri hanno portato gli investigatori sulla pista della simulazione, organizzata come vendetta per un affare andato male tra il fidanzato della giovane e i proprietari della vettura. Questa mattina si è chiuso definitivamente il cerchio intorno alla finta vittima, la 22enne U.C., romena residente a Crema, denunciata per procurato allarme e simulazione di reato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti