Commenta

76enne si toglie la vita buttandosi dal quinto piano dell'Ospedale maggiore

Ospedale

– Sopra, l’Ospedale maggiore FOTO FRANCESCO SESSA

Gesto estremo. Un volo tremendo prima dell’impatto. E’ dal quinto piano dell’Ospedale maggiore che un cremonese di 76 anni si è buttato domenica mattina, facendola finita. Era ricoverato da qualche ora per le conseguenze fisiche legate all’ingerimento di candeggina, un primo tentativo di suicidio messo in atto nella nottata precedente, poco oltre le 22. I medici lo avevano preso in cura, e la polizia si era attivata per fare tutta la chiarezza del caso sull’accaduto. Verso le 6 di domenica, però, l’anziano è riuscito a togliersi la vita. Si trovava in una stanza con quattro letti. Due degenti non erano vigili. Lo era un 90enne. E’ stato proprio quest’ultimo a lanciare l’allarme, ma per il 76enne, gettatosi nel vuoto da una finestra, non c’è stato nulla da fare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti