Cronaca
Commenta2

Picchiata e costretta a prostituirsi, arrestato un 30enne romeno

Dopo l’arresto per induzione e sfruttamento della prostituzione di una coppia romena a novembre (nel loro giro almeno tre ragazze, tra cui una 16enne – leggi l’articolo) altri due cittadini dell’Est abitanti a Cremona, ma con lucciole spinte a ‘lavorare’ prevalentemente in terra emiliana, sono finiti nel mirino della polizia e dei vigili di Piacenza. La squadra mobile, in collaborazione con la polizia municipale, ha scoperto, proprio partendo dall’indagine menzionata all’inizio, l’azione illecita di due fratelli romeni, un 30enne e un 26enne. I due aveva soggiogato, con minacce e botte, una connazionale 20enne, tenuta in una casa di una della nostra città e accompagnata abitualmente sulla Caorsana. La giovane è ora fuggita all’estero, temendo ritorsioni. 30enne in arresto, qualche giorno fa, per sfruttamento della prostituzione. Era la figura dominante. Denunciato, per lo stesso reato, il 26enne. Entrambi erano stati arrestati nei mesi scorsi per un furto di metalli a Crema.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti