2 Commenti

Di nuovo in sella contro lo smog Sabato 31 biciclettata per piste ciclabili sicure e collegate

bicicettata-antismog-31-marzo

Biciclettata atto II. E’ primavera, fai ruggire la tua bici. Come anticipato da Cremonaoggi (leggi qui), sabato 31 marzo va in scena per la seconda volta nel 2012 la biciclettata di “Cremona che pedala”, sigla che unisce tutte le associazioni ed i singoli cittadini che già si sono ritrovati il 18 febbraio scorso per una prima biciclettata contro lo smog e per la sicurezza dei ciclisti (leggi l’articolo).
«In un mese – dichiara Piercarlo Bertolotti di Fiab – il livello delle polveri è sceso dai picchi assoluti, ma siamo sempre e costantemente a livelli preoccupanti per la nostra salute e quella dei nostri figli. In un mese una persona è deceduta travolta da un’auto mentre in bicicletta stava recandosi al lavoro e molte altre sono rimaste ferite più o meno gravemente in altrettanti incidenti. In un mese, dopo lunghe riunioni, la nostra Amministrazione ha detto che non c’è pericolo per ciclisti e pedoni sulle nostre strade, che provvederà ma non ci dice come e quando. In un mese molte sono state le città che hanno preso decisioni importanti in tema di mobilità sostenibile, limitando alcuni flussi di traffico ed aumentando le postazioni di bike-sharing, prevedendo la consegna delle merci in ZTL con furgoncini elettrici, effettuando controlli incisivi sui sistemi di riscaldamento sia privato che industriale, favorendo ancora di più il Pedibus ed il Bicibus per il tragitto casa-scuola dei bambini, obbligando Assessori e Consiglieri ad usare biciclette e non autovetture dando il buon esempio ai loro concittadini».
Sabato 31 marzo, dunque, la replica della biciclettata. Il ritrovo è previsto per le ore 15.00 in Piazza del Comune e la partenza alle 15.30. Il percorso cittadino durerà circa un’ora. «Chiediamo – dicono i manifestanti – misure efficaci ed immediate per un’aria più respirabile per non ritrovarci sempre in emergenza, una vera rete di piste ciclabili collegate, sicure e protette, un’area pedonale più estesa bella e vivibile, maggiori investimenti per una vera mobilità sostenibile a beneficio di tutti. Tutti insieme ed uniti a pedalare e scampanellare per un futuro migliore. Nessuna bandiera ma giubbotti rifrangenti, per tutti mascherine anti-smog e cartelli forniti dagli organizzatori».

Aderiscono FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, ARCI, ACG controtempo, Partecipolis, WWF, LUCI – Laboratorio Urbano Civica Iniziativa, Lapisvedese, Cremonapalloza, Circolo Culturale Ambientescienze, Legambiente, Gruppo Acquisto Solidale Cremona, Filiera Corta Solidale, Comitato Beni Comuni, ANPI, Cremona nel mondo, Creafuturo, Forum Ambiente Giovani, Coord. Comit. Ambientalisti Lombardia, Comitato No strada sud, Lipu, ISDE – Medici per l’Ambiente, Rete Lilliput, Giovani Democratici, Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà, Federazione della Sinistra, FdCA/Alternativa Libertaria, Movimento 5 stelle, Ecologisti e Reti Civiche.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    ci sarò e indossero la mascherina anti particolato quella che doveva essere imposta ai vigili ,ma che è rimasto solo come consiglio povera Cremona gestita da irresponsabili incompetenti. elia

  • sandra

    Non ci saro’ e non indossero’ la mascherina antismog xche ‘ e’ notorio che le microparticelle ci passano attraverso disinvoltamente.
    Ma la richiesta di VERE piste ciclabili e’ sacrosanta. Nel PGT si e’ pensato alla loro programmazione e realizzazione o si e’ pensato solo alla perequazione di volumi fabbricabili di nuovi ( e invendibili con questa crisi ) interventi residenziali?
    Riusciamo a capire che le vere piste ciclabili sono il valore aggiunto di oggi di un ‘ urbanistica di qualita” ?