Un commento

I truffatori dello specchietto non si arrendono

Truffatori dello specchietto in azione nel Casalasco

AGGIORNAMENTO – Ancora azioni dei truffatori dello specchietto nel Casalasco. Si tratta di malviventi che fermano le proprie vittime – spesso donne o anziani – mentre queste ultime si trovano in auto (meglio se da sole) e fingono di aver subito un danno al proprio specchietto della macchina, chiedendo subito il denaro contante necessario per la riparazione, con tono deciso. Non si contano più le segnalazioni delle scorse settimane. Di nuove se ne sono aggiunte negli ultimi giorni. Ieri mattina la penultima: un anziano è stato avvicinato a Martignana Po. Informato del fenomeno, ha cacciato i truffatori e ha allertato i carabinieri parlando di un’Alfa 147 grigia (segnalata già in precedenza all’Arma) anche se non è riuscito a prendere il numero di targa. Ormai tutto fa pensare a un gruppo di persone che ha deciso di prendere di mira il territorio casalasco. I carabinieri della compagnia di Casalmaggiore, guidata dal capitano Luigi Regni, invitano a chiamare il 112 in casi come questo, anche quando si ha un dubbio minimo circa il fatto di aver effettivamente provocato un danno a uno specchietto (in molte occasioni è bastato solo mostrarsi intenzionati ad allertare le forze dell’ordine per spingere i criminali a rinunciare all’azione e ad allontanarsi). Se possibile segnare anche il numero della targa per poi fornirlo ai militari. E proprio poche ore fa i carabinieri hanno cominciato a seguire una nuova pista dopo aver preso il numero di targa di una Fiat Grande Punto. L’Arma ha incrociato l’automobile, che ha fatto però perdere le tracce, dopo la segnalazione di un cittadino che aveva notato il veicolo avvicinarsi a una donna di età avanzata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • alessandra

    speriamo li trovino presto. prendersela con gli anziani e’ da vigliacchi