16 Commenti

Dentro al Pd adesso è scontro Alle 18 segreteria allargata Sullo sfondo il caso Tamoil ed alcune uscite pubbliche

partito-democratico-assemblea-bollente

Sopra, a sinistra Titta Magnoli, a destra Luciano Pizzetti

Sarà una segreteria provinciale caldissima, quella di lunedì sera alle 18 in via Ippocastani nella sede del Pd cremonese. All’ordine del giorno una serie di argomenti che in apparenza potrebbero sembrare non rilevanti: l’esito delle elezioni di Crema, la situazione politica nazionale, l’aggiornamento sulla questione del servizio idrico integrato, l’aggiornamento tesseramento e feste, la convocazione dell’assemblea provinciale e quindi le varie ed eventuali. Un momento che doveva essere piuttosto importante dopo il risultato di Crema e le prospettive in Lombardia. In realtà il fuoco potrebbe attizzarsi già con il primo punto, anche perchè da diversi giorni è in atto una contrapposizione non solo politica ma anche personale  su un tema rilevante: la costituzione in giudizio del Comune come parte civile nel processo Tamoil. Com’è noto il Comune ha scelto di non entrare nel processo, caso forse unico in Italia. Il partito ne ha discusso in una segreteria provinciale allargata dove sono emerse posizioni diverse. Ma ad attizzare il fuoco sono state le dichiarazioni sul quotidiano “La Provincia” di questi ultimi giorni: quelle del parlamentare Luciano Pizzetti che, in una lunga intervista, si è detto contrario alla costituzione di parte civile (motivandola con gli impegni già presi da Tamoil nel quadro dell’accordo di Roma) e appoggiando la posizione di Perri, del segretario provinciale Titta Magnoli ( che in risposta all’onorevole si è detto “personalmente favorevole alla costituzione di parte civile a garanzia dell’accordo” difendendo inoltre l’operato del gruppo consiliare che aveva presentato una interrogazione a risposta scritta), ed ancora di Maura Ruggeri (favorevole alla costituzione di parte civile).  Ma anche tra chi nel partito non si è espresso pubblicamente, la posizione presa del parlamentare cremonese non è piaciuta  per niente (al consigliere regionale Alloni, all’ex parlamentare Marco Pezzoni, a diversi membri della segreteria provinciale). E questo sarà davvero il tema clou di questa sera. Alle 21, poi, si terrà una assemblea pubblica del Pd, aperta a iscritti e simpatizzanti, al Circolo Signorini. Un momento per commentare il risultato elettorale e le prospettive in Lombardia. “Discuteremo – scrive Daniele Burgazzi nel volantino – sulle strade che si aprono in regione e sul governo Formigoni, tenendo conto delle inchieste che hanno coinvolto un notevole numero di politici legati al governatore”. Presente Agostino Alloni, consigliere regionale del Partito Democratico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Angy.

    adesso sono tutti a gridare allo scandalo(dopo aver reso l’argomento tabu’per lunghi anni e aver lascito le gatte da pelare agli altri),l’accordo con Tamoil garantisce meglio i cremonesi risspetto all’opzione di costituirsi parte civile.Che il PD sia come al solito nel caos al suo interno non è certo una novita’e Pizzetti e Fontana mi sembrano gli unici esseri razionali.Bene anche per gli astenuti.Gli altri dovrebbero andare a nascondersi….

    • mario

      Prima facci sapere dove sei nascosta tu.

      In ogni caso confondi la normale dialettica di partito ed una decisione presa senza la opportuna indagine politica, anche con l’opposizione attuale.

      Non sempre chi partecipa ad un compromesso, se pur frutto di negoziazione, tien conto della visione complessiva, a livello politico.
      Si legga per bene tutti gli interventi e non solo quello che pubblica il giornale stampato locale( per ora unico e ben associato).
      Quello che è successo prima non è molto chiaro e c’è bisogno di ulteriori indagini.

      In effetti non si sa ancora bene CHI doveva informare CHI: e se è stato informato a dovere, che sia stato in giunta o NO.
      Un esponente del Pd ( in consiglio ed in commissione all’epoca della emersione dei fatti)ha dichiarato di non essere mai stata informata.
      Qualcuno sa il perché ?
      Se lo sa lo dica lei.

      Le informazioni , agli iscritti ed ai cittadini, infine, non devono essere solo frutto di indagini resoconti di singole persone.

      • Angy.

        io so solo che Cremona vanta tristi primati anche grazie a chi in passato ha fatto finta di nulla aspettando che scoppiasse la mina in mano agli altri e sono gli stessi che adesso strombazzano,pardon…vivacizzano il dibattito.Non so lei ma per quanto mi riguarda è il buonsenso che mi fa essere d’accordo con la decisione presa dalla maggioranza aldila’di qualsiasi ideologia.

  • danilo

    Ma Pizzetti è ancora iscritto al Pd ?

  • ma cremona non è stata sempre governata da partiti di sinistra,pd incluso?e dove erano quando la tamoil inquinava?come sempre i politicanti si dimenticano presto delle loro malefatte e danno la colpa agli ultimi arrivati.

    • mario

      dovresti anche chiederti CHI sapeva e CHI doveva informare CHI, e se lo ha fatto !!!!

  • caterina

    Io sono tra i quattro firmatari dell’interrogazione al Sindaco sulla Tamoil e non sono pentita. Ho svolto il ruolo di rappresentante dei cittadini con il quale ho chiesto a Perri cosa intendeva fare circa la questione giudiziaria e se il Comune si sarebbe costituito partee civile. Punto. Nell’interesse della citta’ e senza aprire conflitti o scontri. Cosa deve fare una forza di opposizione se non indagare, controllare, sollecitare, informare e comumicare. Vogliamo consigliere/i come belle addormetate nel bosco?

    • Rigoletto

      Ti do atto che almeno vi occupate di problemi seri. Gli altri del compenso di Zanolli o di finti matrimoni…

  • Prixi

    il problema è che a tutti i cremonesi non resti poi la bella
    eredità della Tamoil.
    Se con questo vespaio cade la responsabilità, per un po’ di
    insano populismo giustizialista da parte di chi deve farsi vedere a tutti i costi….?!
    Queste faccende sono molto delicate, ma sembra che alcuni dei
    nostri rappresentanti le manovrino con estrema leggerezza.
    i partiti hanno bisogno della gente, ma la gente di queste beghe è stufa.
    Prixi.

    • mario

      infatti dipende molto da come è stata gestita e da CHI e perchè.
      La visibilità indivuduale non ha nulla a che fare con la trasparenza e la individuazione dei problemi: che sono di tutta la città.
      Che molti del Pd non siano stati informati di nulla, NON le dice nulla ??
      CHI doveva informare CHI ???????

  • Sanavra

    Non c’e proprio piu’ religione! E la legge del contrappasso regna sovrana. Sembra che qualcuno nel PD sia alla ricerca di qualche illustre…. Magistrato da candidare al posto di Pizzetti. Poi, una volta che lo avranno trovato, lo avviseranno. Sara’ poi vero?! Mah…..

    • mario

      Un magistrato è già stato messo in campo e poi lasciato sul campo a perire per gravi difetti di comunicazione( ed abbiamo visto i risultati): non c’era ancora Magnoli.
      Secondo te perchè è arrivato Magnoli ?
      Si è fatto di tutto e di più senza sentire gli iscritti al Pd.
      E c’è ancora chi pensa di essere il padrone della situazione e del Pd !!??
      Il centralismo ( democratico ? ) è morto e sepolto, insieme ai portaborse ancora in campo.

  • mario

    Flaminio , ci manchi !!!!!!!!!!!!!