4 Commenti

Province, Salini incontra Foroni: "Decisioni in condivisione"

salini-e-foroni-provincia

I presidenti delle Province di Cremona e Lodi Massimiliano Salini e Pietro Foroni si sono incontrati nella mattinata presso la sede della Provincia di Cremona per fare il punto sulla situazione dei rispettivi enti, a seguito delle decisioni prese dal governo Monti in materia di riordino delle Province. “Un incontro interlocutorio – spiegano i presidenti – in vista delle azioni da intraprendere nei prossimi giorni. Siamo pienamente convinti del fatto che tutte le decisioni dovranno essere prese in un clima di ampia condivisione, coinvolgendo tutti i soggetti interessati da questi cambiamenti. Non solo le Province, ma anche tutti i Comuni e coloro che rappresentano i nostri territori in Regione Lombardia, in particolare il vicepresidente Andrea Gibelli e l’assessore Gianni Rossoni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Roberto

    In questa discussione legata alla decisione di quale altra Provincia prendere in sposa per il necessario matrimonio, mi sembra nessuno si ponga una domanda: tutti i dipendenti delle Province che fine faranno? Se tutti rimarranno al loro posto (comprensibilmente, per carità, sono onesti lavoratori che tengono famiglia) qualcuno dovrebbe spiegare ad un ignorante come me, dove sarebbe il famoso risparmio per lo Stato? Avremmo certo da pagare una giunta e un consiglio provinciale in meno, quello si…ma è una goccia nell’oceano…o no????

    • Stefano

      Sul lungo termine, il turnover del personale verrebbe ridotto in modo tale da evitare una duplicazione del personale totalmente non necessaria.

  • danilo

    Ma spetta a Salini e a Foroni decidere ?

    • Stefano

      Sì. L’API deve presentare entro fine anno un progetto di accorpamento secondo i requisiti imposti da Roma.