Ultim'ora
5 Commenti

Pedofilia, autista di scuolabus finisce dietro le sbarre

Pedofilia. Questa l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di un 51enne cremasco. L’arresto stamattina da parte degli agenti del commissariato di Crema, dopo che una ragazzina di 12 anni, a distanza di un anno dagli abusi, avrebbe trovato il coraggio di raccontare tutto al papà. Immediata la denuncia del padre alle forze dell’ordine, che dall’inizio di agosto hanno subito iniziato le indagini che hanno condotto al fermo.

Si tratta di un 51enne, residente nel bergamasco ma originario del Cremasco che di professione fa il meccanico e che fa pure l’autista degli scuolabus. Pare, dai racconti della bambina e da quanto riscontrato poi dalla polizia, che l’uomo per tempo avesse abusato di lei, arrivando a rapporti completi. Rapporti che, a quanto pare, si sarebbero poi interrotti.

Le manette sono scattate dopo una accurata indagine e la perquisizione in tre locali a disposizione dell’uomo: l’officina dove lavora, la sua abitazione e una terza abitazione a sua disposizione. Gli agenti avrebbero trovato prove inequivocabili degli abusi avvenuti. A confermarlo l’ispettore capo Michele Bulloni.

Stamattina quindi le manette. L’uomo pare non aver negato gli addebiti e dopo l’interrogatorio in commissariato è stato condotto in carcere a Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti