Un commento

Mangiano la piadina e poi mettono a segno la rapina: tre giovani identificati

piadina-rapina

Sono stati individuati a Casalmaggiore due dei responsabili della rapina messa a segno alla piadineria Carboni di Parma la notte del 18 aprile, mentre il terzo è stato trovato a Parma. Tutti sono residenti a Casalmaggiore. Prima del colpo il terzetto aveva tranquillamente mangiato, poi aveva minacciato il commesso e si era fatto consegnare l’incasso, 150 euro. Le indagini della Mobile erano partite dalla descrizione dei tre fatta dal commesso, e nelle scorse settimane la prima individuazione: in piazza della Pace a Parma è stato fermato un 25enne di origine calabrese. E da lì si è arrivati agli altri due componenti della banda: un 28enne marocchino e un brasiliano 32enne. I tre sono stati denunciati a piede libero per rapina aggravata. I poliziotti hanno chiesto per tutti la custodia cautelare. Il gip Sarli ha disposto i domiciliari per il brasiliano, che ha alcuni precedenti, mentre per gli altri l’obbligo di firma. Per notificare le ordinanze del giudice i poliziotti hanno nel frattempo dovuto compiere ulteriori indagini: da Casdalmaggiore i tre uomini si erano infatti traferiti nel bresciano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Luca

    Sembra una barzelletta