Cronaca
Commenta9

I violini di Cremona beni dell'Unesco "Riconoscimento entro l'anno" L'annuncio del presidente italiano Puglisi

foto Francesco Sessa

“E’ quasi sicuro che otterremo l’iscrizione dell’arte liutaria di Cremona alle liste dell’Unesco”. Lo ha annunciato il presidente della Commissione Nazionale Italiana dell’Unesco, Giovanni Puglisi, ospite in diretta dalle ore 13,40 dello spazio ‘Dibattiti Adnkronos’. “Le liste dell’Unesco sono tante – ha detto Puglisi – quella dei siti storico-artistici Patrimonio dell’Umanità è quella più famosa ma ce ne sono diverse altre. C’è quella del patrimonio immateriale che ha visto già iscritti tra gli italiani i pupi siciliani o il canto a tenores dei pastori sardi. Quest’anno è quasi sicuro l’iscrizione dell’arte liutaia di Cremona”. La notizia a pochi mesi dall’inaugurazione del Museo del Violino in piazza Marconi, prevista per aprile 2013 alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano.
“Poi abbiamo anche la lista della memoria del mondo – ha proseguito Puglisi – dove l’Italia ha iscritto un solo sito, la Biblioteca Malatestiana di Cesena. Quest’anno spero che riusciremo ad ottenere l’iscrizione degli archivi dell’Istituto Luce. E potrei continuare a lungo sul patrimonio immateriale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti