Commenta

Licenziamenti, continua il boom A Cremona +42% rispetto al 2011

evid-l

Continua il boom di licenziamenti nell’area di Cremona. Il record, lo abbiamo già scritto, è stato battuto poco più di 30 giorni fa: nel periodo gennaio-ottobre 2012 superati i totali del 2011, del 2010 e del 2009. Ma non è ancora finita. Per valutare in modo completo la portata di quest’anno da primato, non resta che aspettare. Intanto, ecco gli ultimi dati, quelli di novembre (aggiornati a giovedì 29).

TABELLE LICENZIAMENTI

legge 223/91: lavoratori licenziati da aziende che occupano più di 15 dipendenti
legge 236/93: lavoratori licenziati da aziende che occupano fino a 15 dipendenti

IN PROVINCIA DI CREMONA AUMENTO DEL 42% A NOVEMBRE

L’andamento nel territorio cremonese non è cambiato, 42% di licenziati in più rispetto allo stesso mese del 2011: nelle liste uscite dalla sottocommissione regionale per le politiche del lavoro, e analizzate da uffici Cgil, sono finiti in 156 (135 quelli provenienti dalle cosiddette piccole aziende, ovvero le imprese sotto la soglia dei 15 dipendenti). Il complessivo dell’intervallo gennaio-novembre, nella colonna che si riferisce alla provincia di Cremona, arriva così a quota 1779 (+30,6% nel confronto con il medesimo periodo dell’anno scorso).

Sono numeri che si aggiungono – è bene ricordarlo – ai risultati dell’indagine Excelsior (contratti sempre più precari: leggi l’articolo) e ad un altro record poco esaltante, registrato a ottobre: il +32,29% di cassa integrazione, nessuno come noi in tutta la regione (leggi l’articolo).

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti