2 Commenti

Riscaldamento rotto sul treno Al freddo i pendolari per Milano

trenoev

Un viaggio intero senza riscaldamento. E’ successo nella mattinata di mercoledì sul treno 2650 Mantova-Cremona-Milano. A denunciare il problema è la Gazzetta di Mantova. Il viaggio del treno di punta del mattino è stato quasi puntuale (4 i minuti di ritardo a destinazione), ma ghiacciato. L’impianto di riscaldamento del treno era completamente fuori uso. Non un guasto a una o due carrozze, come i viaggiatori sono abituati, ma all’intero convoglio con una temperatura di pochi gradi sopra lo zero. Così, i pendolari saliti a Cremona sono dovuti rimanere al freddo per un’ora e un quarto. Inevitabili le proteste e scarse le spiegazioni del capotreno: guasto tecnico.

L’ennesimo disagio, preludio di un’altra mattinata con ritardi e disservizi sulla linea. Oggi il treno 2647 (Milano Centrale 6:20-Mantova 8:14) ha viaggiato con 19 minuti di ritardo per una variazione improvvisa del turno del Personale in servizio. Il 5070 (Piadena 06:51 Cremona 07:21) ha avuto un guasto al sistema di chiusura delle porte ed è stato cancellato. Il treno 5026 (Cremona 07:40 Mantova 08:48) è partito con circa 25 minuti di ritardo per un guasto del treno corrispondente. Il treno 2647 (Mi Centrale 06:20-Mantova 08:14) ha registrato 24 minuti di ritardo per una variazione improvvisa del turno del Personale. Non è andata meglio sulla linea Brescia-Cremona. Il treno 5226 (Cremona 08:23-Brescia 09:21) è partito con 48 minuti per l’attesa del treno corrispondente in arrivo da Treviglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Oggi sul treno 4650 delle 7,33 idem !!! Perlomeno su alcune carrozze

    • paolo

      Ops: treno 2650