Commenta

Parcheggio sotto l'Ibis mai aperto, in arrivo una nuova convenzione

parcheggio

Si avvia verso una soluzione la questione parcheggio sotterraneo sotto il complesso dell’Ibis. Cremonaoggi si era occupa del caso a giugno (leggi l’articolo). Si tratta di 150 posti auto costruiti, ma mai aperti nell’area Lucchini per una storia antica e complessa di convenzioni tra costruttori e Comune. In pratica, quando è stata realizzato il comparto, per corrispondere agli standard urbanistici, la ditta costruttrice si è impegnata (in una convenzione) a eseguire anche un parcheggio sotterraneo ad uso pubblico, le cui spese erano però a carico dei proprietari delle abitazioni presenti nel condominio. L’opera è stata realizzata, ma mai aperta perché i costi per i condomini risultavano essere troppo alti. Ora, la questione intravede una luce. Esclusa l’ipotesi ‘monetizzazione del vincolo’, ossia che i condomini paghino per togliere il vincolo di uso pubblico del parcheggio (il Comune aveva quantificato in 480mila euro). E’ rimasta sul tavolo la possibilità di una nuova convenzione. L’intercondominio farà una proposta al Comune che rivedrà regolamentazione e gestione dell’area. I termini esatti dei nuovi accordi ancora non si conoscono, ma il vicesindaco Caro Malvezzi intende chiudere la partita in quindici giorni. “Una cosa è certa, il parcheggio rimarrà pubblico”, ha assicurato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti