Commenta

Centrale a biomasse Schifano: 'Perchè tanta fretta di metterla in funzione?'

schifano

Perchè la centrale a biomasse dell’Aem collocata a fianco dell’inceneritore ha iniziato a immettere energia elettrica nella rete prima ancora che l’impianto fosse terminato? E’ la domanda che pone il consigliere comunale Giancarlo Schifano (Idv) a proposito dell’impianto che dalla fine dello scorso anno sta bruciando scarti legnosi producendo energia termica ed elettrica che confluisce nella rete cittadina. L’interrogazione, datata 7 maggio, contiene poi altri quesiti rivolti all’assessore all’Ambiente Francesco Bordi, e fa riferimento alla mancata ottemperanza alle normative sulla sicurezza nella fase di avvio dei lavori, prima che fosse conclusa la realizzazione della struttura. ‘Si chiede di conoscere – aggiunge Schifano – le motivazioni per cui tale impianto ha iniziato a cedere le prime calorie alla rete di teleriscaldamento nei primi giorni del mese di dicembre dello scorso anno, mostrando una certa premura nel creare business’. ‘Quali saranno i benefici che i cittadini cremonesi potranno ricavare da tale impianto, visto che i costi del teleriscaldamento sono da anni altissimi e hanno prodotto molte proteste da parte degli utenti?’

L’interrogazione continua poi esprimendo dubbi sulle emissioni e sull”impatto ambientale in una zona della città già fortemente critica esatura di impianti’.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti