Commenta

Si amplia inchiesta sanità Mariani: 'I magistrati fanno il loro lavoro'

ospedale

L’azienda Ospedaliera all’interno di un’inchiesta che si sta allargando sempre più, arrivando a coinvolgere direttamente l’ex governatore Formigoni. E’ quanto emerge dagli ultimi interrogatori dell’imprenditore Giuseppe Lo Presti, uno degli arrestati,  l’11 marzo scorso, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Milano su presunte tangenti in sanità.  Come scrive il Corriere della Sera nell’edizione di oggi, ‘il senatore pdl e neopresidente della Commissione Agricoltura (Formigoni) è indagato per le ipotesi di «corruzione» e «turbativa d’asta» anche nel procedimento sui suoi rapporti con un altro suo grande amico e (dopo l’arresto di Daccò nel novembre 2011) compagno di viaggi di lusso: Massimo Gianluca Guarischi, già consigliere regionale con Formigoni, arrestato nel 2000 per gli appalti post alluvioni 1996-2000, condannato in Cassazione a 5 anni, poi tornato di casa in Regione come consulente della Hermex Italia srl, la società della famiglia Lo Presti in cerca di piazzare negli ospedali regionali un costoso acceleratore lineare per la diagnostica’.

Uno di questi apparecchi, l’acceleratore ‘Vero’ è giunto anche nelle sale di diagnostica dell’ospedale di Cremona tre mesi fa. ‘I magistrati stanno facendo il loro lavoro, io non commento nulla’.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti