Commenta

'Chiacchiere in cortile', si parte parlando del problema precariato

cortile

Lunedì 9 settembre si alza il sipario della seconda edizione di “Chiacchiere in cortile”. L’appuntamento è alle 21 nel cortile del Centro per le Famiglie di largo Madre Agata Carelli, 5. Titolo dell’incontro, condotto da Anna Lazzarini,  è “Giovani esperienze precarie”. Daranno il loro contributo Vittorio Cigoli dell’Università Cattolica di Milano, Marco Balzano, autore di “Pronti a tutte le partenze” (edito da Sellerio, 2013) e Monia Castelli per  Cgil, Cisl e Uil. Prendendo spunto da un’opera letteraria si parlerà del precariato e dei suoi risvolti sulla vita familiare: sulla famiglia d’origine, tra accoglienza, sostegno e incoraggiamento, e sulla famiglia da costruire nell’ambito di un progetto di vita che appare, spesso, arduo e complicato. E poi, il sentimento di appartenenza ad un altro tipo di famiglia, che non ha a che fare con i legami di sangue e con scelte di vita precise, ma che è, per così dire, assegnata dal caso: la famiglia dei propri simili tenuta insieme  dalla comune esperienza della precarietà che avvicina ed unisce, crea incontro e solidarietà. L’iniziativa “Chiacchiere in cortile – Piccola rassegna di incontri sulle tematiche della famiglia” è promossa dal Settore Politiche Sociali del Comune di Cremona con il Centro per le Famiglie. Co-promotori sono il Centro Interculturale Mondinsieme, e il Cisvol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti