Commenta

Locali senza slot, Pd propone logo del Comune

no-slot

Macchinette nei locali pubblici. Una proposta alla Giunta dal Pd, dal consigliere comunale Caterina Ruggeri: adottare un logo ‘No slot’ del Comune da proporre ai gestori di bar, trattorie e ristoranti che non hanno strumenti per il gioco d’azzardo. Depositato un ordine del giorno. Ecco il testo.

IL CONSIGLIO COMUNALE

RICORDATO

 il dibattito che i Consiglieri Comunali hanno sviluppato in occasione del Regolamento in tema di dipendenze da gioco, di strumenti per prevenire la dipendenza da gioco, per impedire le infiltrazioni mafiose, ostacolare la collocazione di nuove sale gioco e/o di ulteriori slot machine in locali pubblici in luoghi sensibili e/o di prossimità ((mappatura – quante sono?);

 il mancato passaggio in Consiglio Comunale di detto regolamento motivato dalla necessità di acquisire indicazioni  più puntuali e definite Regionali e Nazionali;

RICHIAMATE

 i diversi Odg approvati all’unanimità da questo Consiglio Comunale in tema di sale gioco;

 le recenti disposizioni della Regione Lombardia che si richiamano alla necessità di arginare l’ulteriore espansione delle sale gioco e di slot machine nei territori;

EVIDENZIATO

 che tali norme devono  passare attraverso il  dibattito in Consiglio Regionale e che tali adempimenti potrebbero far slittare  ulteriormente le direttive regionali in tal senso e i relativi eventuali sostegni economici ai Comuni;

RICORDATO

 l’aumento nella nostra città del numero di persone che si avvicinano al gioco d’azzardo, comodamente offerto da innocui locali pubblici, ma che creano preoccupante dipendenza da gioco,

IMPEGNA

Il Sindaco e la Giunta

 ad adottare in questa fase un LOGO NO SLOT DEL COMUNE del tipo allegato al presente ODG;

 a dare un segnale forte e deciso  di lotta alle dipendenze da gioco e alle  infiltrazioni mafiose;

 a promuovere una campagna straordinaria di informazione/dissuasione rispetto al gioco d’azzardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti