Un commento

Morelli confermato preside Agraria alla Cattolica

morelli

Il professor Lorenzo Morelli, ordinario di Microbiologia agraria all’Università Cattolica di Piacenza-Cremona, è stato confermato  preside della facoltà di Agraria per il quadriennio 2013/2014-2016/2017. All’elezione, che ha avuto luogo il 5 settembre, hanno partecipato, come stabilito dallo statuto dell’ateneo del Sacro Cuore, i docenti di prima e seconda fascia della facoltà.

Lorenzo Morelli è il quinto preside nella storia della facoltà, dopo Francesco Vito (preside dal 1951 al 1955), Giuseppe Piana (1955-1981), Vittorio Cappa (1981-1988) e Gianfranco Piva (1988-2009).

La conferma è avvenuta per acclamazione, evento piuttosto raro nel mondo accademico

Il quadriennio che si apre sarà quello inaugurale della nuova denominazione della facoltà, che, festeggiati i 60 anni, ha cambiato nome, assumendo la denominazione di facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, a meglio testimoniare l’impegno sulla filiera agro-alimentare a livello globale e sul rapporto con l’ambiente.

La rielezione avviene a conclusione di un quadriennio che ha visto la facoltà aumentare le immatricolazioni e rendersi ancora più competitiva nel settore della ricerca, con oltre 20 progetti di ricerca finanziati dall’Unione Europea.

In particolare, nell’anno accademico che si sta concludendo, i festeggiamenti per i 60 anni hanno visto la facoltà al centro di un’intensa attività convegnistica, con la partecipazione di due ministri e numerose personalità del mondo produttivo e della ricerca.

Proprio dal mondo dell’industria, delle associazioni e delle fondazioni è venuto il regalo più bello, fortemente voluto dal Preside Morelli: per la facoltà la possibilità di mettere a disposizione, per le matricole di quest’anno accademico, ben 35 borse di studio legate al merito dei neo iscritti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Paola

    Un grande docente e un grande uomo, trasmette la sua passione ad ogni lezione e anche tra i corridoi… merce rara di questi tempi!