Commenta

Truffa alla Regione Lombardia, quattro gli imputati a processo

tribu

Sono quattro gli imputati che il prossimo 23 settembre andranno a processo davanti al giudice Pierpaolo Beluzzi con l’accusa di truffa e tentata truffa nei confronti della Regione Lombardia. Per l’accusa, nel 2010 avrebbero incassato finanziamenti per 13.840 euro per organizzare un corso sulla ‘Formazione del rilancio delle Pmi’, un corso che non sarebbe mai stato realizzato. Alla sbarra ci sono i milanesi Andrea Paolo Moneta, titolare della Delta Akademia srl, e  Giuseppe Fumagalli, e i cremonesi Cristiano Benazzi, dal 2006 al 2011 partner di Ho.Lin.Part spa., e Massimo Boselli Botturi, di Casalmaggiore, ex amministratore di Nuova Informazione, cooperativa che editava il quotidiano La Cronaca. Nel processo, la Regione Lombardia ha deciso di costituirsi parte civile attraverso l’avvocato Sergio Fiori, di Crema, “rilevato che l’eventuale accertamento di fatti contestati agli imputati prefigura un danno sia materiale che morale per l’amministrazione regionale”. La vicenda ruota attorno ai corsi per la formazione organizzati presso la Delta Akademia srl  finanziati da Regione Lombardia. “Il mio assistito”, ha detto l’avvocato Fabrizio Vappina, legale di Boselli Botturi, “deve rispondere di tentata truffa in concorso per fatti che non ha commesso. Quando amministrava Nuova Informazione ha ricevuto una email in cui gli si chiedeva se mandava due sue dipendenti a quel corso. Ma Boselli non ha mai risposto a quella email”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti