Un commento

S.Ambrogio, spianati gli orti cinesi ma no al gattile

orti-evid

foto Francesco Sessa

Cremonaoggi li aveva segnalati più di un anno fa e il comitato di quartiere aveva più volte sollecitato l’amministrazione comunale.  Questa mattina gli addetti delle serre comunali sono entrati negli “orti cinesi”, le coltivazioni abusive sorte negli anni a ridosso dell’area industriale e delle abitazioni di via Bredina, a ridosso dell’impianto GreenOleo di via Bergamo. In azione dalle 7 di martedi  mattina, ruspe e rastrelli hanno fatto piazza pulita di fiori, verdure, arbusti coltivati senza tener conto delle norme igieniche, con irrigazione proveniente dal vicino corso d’acqua e tra detriti di ogni genere. Un pericolo per l’igiene e e la salute pubblica, oltre che unn pessimo effetto visivo.

Il Comitato di quartiere n.1, S. Ambrogio – Incrociatello, ha ben altre aspettative sull’area: realizzarvi una piantumazione che faccia da filtro tra case e area industriale. Se ne è parlato anche nell’incontro dello scorso 11 settembre tra il presidente del Comitato Giancarlo Allegri, il suo vice Davide Soregaroli e l’assessore all’Ambiente Francesco Bordi. Tra le prime zone della città dove potrebbero sorgere orti urbani c’è poprio il quartiere S. Ambrogio: uno degli ostacoli alla realizzazione sono i costi di allaccio all’acquedotto, quindi il Comune partirà nelle zone dove questi sono meno onerosi. Durante l’incontro è stata manifestata anche la totale contrarietà del quartiere all’insediamento del gattile in zona Incrociatello (Via Val Toce)  in un’area di proprietà dell’Aler. I rappresentanti dei residenti hanno espresso la loro delusione per non essere stat consultati prima; l’assessore e i tecnici intervenuti hanno confermato che la pratica è solo in fase di valutazione e che ci saranno gli adeguati momenti di confronto. Sono state valutate anche altre alternative, ma questa sembra essere  la migliore e quella che si vorrebbe concretizzare. Altra novità comunicata da Bordi è stata la prossima introduzione della raccolta differenziata porta a porta, già entro il mese di ottobre, co0n eliminazione dei cassonetti in strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • roby27

    ora tocca a quelli di una laterale di via argine panizza….