Commenta

Colpo del Savona, Cremo ko 2-1 allo Zini

cremo

Colpo grosso del Savona che sbanca lo Zini con una prova di grande cinismo. I liguri sfruttano al meglio due rapide ripartenze nella prima frazione portandosi a casa tre punti preziosi. Inutile la rete per i grigiorossi firmata da Brighenti nel finale.

E pensare che in avvio la gara sembra mettersi bene per la Cremonese che al 5’ gonfia la rete con Abbate, bravo di testa a deviare la punizione di Loviso, ma l’arbitro annulla per fuorigioco dello stesso terzino. Al primo affondo anche il Savona fa subito centro, ma a differenza della Cremo questa volta è tutto regolare. Cesarini ruba palla e si invola in contropiede sino al limite dell’area dove serve sul secondo palo Cattaneo che al volo conclude con una volee perfetta battendo Bremec. I grigiorossi provano subito la risposta con Palermo che, assistito da Caridi, calcia di prima intenzione trovando la pronta respinta di Aresti. Al 19’ il tiro di Carlini viene deviato da Aresti e termina sui piedi di Caridi. Sembra un gol facile, ma sul tiro del grigiorosso è miracoloso il salvataggio del portiere sulla linea. Ci provano anche Visconti e Caridi, ma proprio quando il pari della Cremo pare essere nell’aria, ecco arrivare invece il raddoppio. Ancora un’azione di rimessa dei liguri con Gentile che sfrutta un errore di Moi e arriva senza problemi in area battendo Bremec, anche lui non esente da responsabilità.

Torrente perde Abbate per infortunio e ridisegna la squadra inserendo Bergamelli, Brighenti e dopo l’intervallo anche Casoli. Visconti passa a centrocampo e la squadra si posiziona con 3-4-3 super offensivo. Alle intenzioni però non corrispondono i fatti perché il Savona difende bene e il prolungato possesso palla dei grigiorossi non trova sbocchi. Martina Rini ci prova quindi dai 25 metri, ma la mira è imprecisa. Al 72’, sugli sviluppi di uno dei numerosi corner, Brighenti trova la zampata giusta sul cross di Caridi riaprendo il match. Si gioca in una sola metacampo e anche Moi va a fare il centravanti. Caridi prova l’affondo centralmente ma viene stoppato sul più bello dalla scivolata di Marconi. All’87’ l’occasione del pareggio capita a Moi che di testa devia da un metro una prima corta respinta di Aresti, miracoloso poi nel rialzarsi per bloccare l’inzuccata del grigiorosso. E’ l’ultima chanches di una gara ricca di emozioni, che registra però il primo stop stagionale degli uomini di Torrente. Appuntamento fra quindici giorni a Reggio Emilia.

Matteo Zanibelli

IL TABELLINO

CREMONESE: Bremec, Abbate (36’ Bergamelli), Visconti, Loviso, Moi, Caracciolo, Carlini, Martina Rini, Abbruscato, Palermo (38’ Brighenti), Caridi. All.: Torrente.
SAVONA: Aresti, Spirito, Giuliatto, Galuppo, Marconi, Gentile, De Martis (44’ Carta), Agazzi, Cattaneo, Cesarini (69’ Sarao), Virdis (52’ Grandolfo). All.: Mattu.
ARBITRO: Dei Giudici di Latina (assistenti: Rossi e Rugini).
RETI: 7’ Cattaneo, 35’ Gentile, 72’ Brighenti.
NOTE – Osservato un minuto di silenzio in memoria del pilota Paolo Zanelli. Ammoniti: Moi, Caridi e Brighenti (C), Sarao (S). Angoli: 10-1. Recupero 2’ pt – 1’ st. Spettatori 3.655, per un incasso pari a € 16.274.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti