Un commento

Quasi due ore di ritardo da Milano Treno merci guasto, in tilt la linea Pendolari: paura per il rientro

trenord

Oltre 110 minuti di ritardo. Quasi due ore in più per il treno 2655 da Milano Centrale alle 14.20. Previsto in arrivo a Cremona alle 15.26, giunto invece alle 16.22 e poi a destinazione alle 18. Un ritardo già in partenza, dato che il 2655 ha lasciato Centrale 40 minuti dopo l’orario previsto per attesa del treno corrispondente. Il problema? Un guasto ad un treno merci a Torre de Picenardi ha mandato in tilt la linea, letteralmente bloccata. Disagi anche per il 2660 (da Mantova alle 16.50) al via con 92 minuti in più per attesa del treno corrispondente. Il treno 5114 (Mantova 18:14 – Piadena 19:03) è stato sostituito da autobus, mentre il 5095 (Cremona 17:37 – Piadena 18:05) ha viaggiato con 22 minuti in più. Oltre 50 minuti, invece, per il 2665 delle 20.20. Treni non di punta per fortuna (anche se il 2663
delle 19.15 è comunque arrivato a destinazione con 18 minuti in più), ma che raccontano ancora una volta della condizione del servizio ferroviario su una delle linee più difficili della Regione, anche a detta dei responsabili Rfi e Trenord che la devono far funzionare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Photos

    Per fortuna tra poco con i cavalcavia di S.Felice e di Via Persico si riuscirà ad accorciare le percorrenze di circa 20/30 secondi. Un bel guadagno non c’è che dire così i ritardi si potranno ridurre a discapito degli abitanti dei quartieri Zaist e S.Felice/S.Savino.
    Forza M5S per sempre a combattere i soprusi