22 Commenti

Movimento 5 Stelle: 'Nuovo inceneritore? Con stessi soldi 10 centri di riciclo'

c

Nella foto, il centro riciclo di Vedelago

Anche il Movimento 5 Stelle di Cremona interviene sulla questione del termovalorizzatore. “L’idea di Aem di voler costruire un nuovo inceneritore a Cremona prevedendo un costo che si attesterebbe intorno ai 100 milioni di euro è una follia pura – si legge in un comunicato pentastellato -. Con gli stessi soldi (come sempre a carico dei contribuenti) si potrebbero realizzare fino a 10 centri di riciclo sul modello di Vedelago (Treviso) che soddisferebbero definitivamente in regione il problema dello smaltimento dei rifiuti indifferenziati in discarica o tramite incenerimento”.

I 5 Stelle entrano poi nel dettaglio parlando del “Sistema Vedelago”: “I rifiuti indifferenziati possono essere lavorati con il trattamento meccanico biologico (Tmb) con cui si separa la frazione umida da quella secca (ma se si dovesse estendere a tutta la città la raccolta dell’umido questo tipo di trattamento potrebbe essere non necessario) che a sua volta viene triturata per diventare, attraverso il processo dell’estrusione, ‘materia prima secondaria’ fondamentale per la produzione di nuovi prodotti. Questa materia prima secondaria prodotta, invece che essere usata come combustibile per gli inceneritori (il famoso Cdr, ora chiamato Css) viene venduta ad un costo che va da 1/6 a 1/14 rispetto al granulato tradizionale a base di plastica vergine, quindi un costo estremamente competitivo sul mercato, e con essa è possibile produrre un’infinità di oggetti, costruire panchine, finanche ricavarne gasolio come per esempio fa una multinazionale di Singapore che sottopone a frammentazione molecolare il granulato prodotto dal centro di Vedelago”.

“Si aggiunge inoltre – concludono i “grillini” – che, come prevedeva il contratto del 2008 sottoscritto dallo stesso Albertoni Franco, l’ uso di compattatori a metano per il ritiro dei rifiuti renderebbe anche il sistema di trasporto dei rifiuti di Cremona ecologico. Quindi chi continua a sostenere che l’inceneritore sia l’unico passaggio fondamentale per evitare lo smaltimento dei rifiuti in discarica dice una falsità e inganna l’opinione pubblica non portandola a conoscenza delle reali possibilità di riciclo completo che esistono oggi sul mercato nazionale. Giungere al traguardo di ‘Rifiuti Zero’ non è un’utopia come ci vorrebbero far credere, è una realtà fattibile (esistono già molti esempi in Italia) che si può concretizzare usufruendo di un apporto di risorse finanziarie drasticamente inferiore rispetto a quelle quantificate per la realizzazione di un nuovo inceneritore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Aceto

    Fatevi dare una bolletta rifiuti di Vedelago e capirete perchè i 5 stelle sono il peggio che la politica esprima.

    • massimiliano

      non è che hai pagato insieme ,caro Aceto anche la tassa dell’IMU, la bolletta della luce ,la rata della palestra, e l’acconto per l’auto nuova????

  • Senza vergongna

    i5 stelloni:
    2009
    L’8 maggio 2009 AEM Cremona e Keropetrol inaugurano il Centro Ecologico per la distribuzione di Metano e G.P.L. ad uso autotrazione. Il Centro sorge in via Postumia nel perimetro del Centro Servizi AEM Cremona ed è stato realizzato da KEROPETROL S.p.A., la società cremonese che, unitamente al sig Alex Conti, ha realizzato una partnership con AEM Cremona per diffondere l’utilizzo di forme alternative e meno inquinanti di carburante.

    • PiovonoPietre

      Ma è lo stesso signore che si proclama portavoce, uSa Le maiUscOle a casaccio e pontifica col ditino alzato ?

  • Daniele

    Giusto per cronaca
    “il decreto di autorizzazione alla gestione di questo impianto (di Vedelago) all’art. 6 prevede che delle 22.000 ton/anno di rifiuti trattabili nell’impianto, solo 200 ton/anno siano rifiuto urbano secco residuo derivante da raccolta differenziata spinta e con caratteristiche analoghe a quelle del rifiuto che è stato oggetto di sperimentazione presso l’impianto stesso da parte di Arpav Veneto.

    Solo la raccolta differenziata viene trattata.

    il resto a casa di chi dobbiamo portarlo?
    l’Europa vuole dismettere le discariche, lasciandole come ultime soluzione.
    preferendo prima la prevenzione (diminuendo alla fonte) poi il recupero del materiale nobile (rifiuto che puo’ essere riutilizzato) e poi il recupero energetico attraverso i termovalorizzatori.

    spero di non essere stato troppo preciso per chi crede solo a quello che dice il leader maximo

    • massimiliano

      e sicuramente le prende…….ahahhaa!!!!!!!!!!!!!

  • Kimono nero

    Ma ancora ad ascoltare le stronzate dei grillini?Ma che vadano a farsi fottere!

    • Filippo Fusar

      Kimono vai al cinema che proiettano l’ultimo di Bruce Lee…

      • massimiliano

        e sicuramente le prende……ahahhahahah!!!!!!!!!!!!!

        • Kimono nero

          No,stasera c’é vostra sorella….

  • Daniele

    Ma i grillini avevano detto di aver lavorato per tanto tempo su proposte innovative su tanti temi.
    Sono tutte come questa come questo comunicato?
    Qualcosa contro la povertà, il lavoro?
    Sono temi troppo difficili?
    Non hanno pronto nulla?
    Bisogna aspettare che diventi tema di tensione mediatica locale?

    Il leader maximo quando viene a Cremona a farci ridere?
    Quando votate ricordatevi la competenza e la serietà di queste persone

  • Photos

    Quanti poveri ignoranti (nel senso che ignorano non che sono pirla anche se….) che ripetono a pappagallo quello che leggono (ammesso che riescano almeno a leggere) o viene detto loro dagli informatissimi organi dei partiti moribondi.
    Il M5S ha fatto conderenze sul tema dei rifiuti portando a Cremona il massimo dell’espressione mondiale sul tema ma tutti questi inteligentoni dove erano invece di venire a farsi una cultura e magari esporre le loro tematiche a guardare il film di Bruce Lee?? E allora che parlino con cognizione di causa sul Kung-fu e meno di cose che ignorano!!

    • Daniele

      Bla bla bla ma un commento al mio sull’impianto da voi descritto come risolutivo non c’è’ quindi chi è che pur ignorando scrive?
      Prima di uscire con un comunicato bisogna controllare almeno le fonti con spirito critico e non accettare tutto quello che dice il leader maximo,

  • Fab

    Un centro di riciclo efficente mi sembra un ottima alternativa al respirare diossine. Se in più è un risparmio alla cittadinanza, ben venga. Bravi!

  • Paolo Pianigiani

    l’impianto di Termovalorizzatore di Cremona verrà chiuso esattamente 24 ore dopo lo spegnimento del termovalorizzatore di Parma.

    prego sindaco Pizzarotti proceda….

  • Kernel

    Dove c’è la raccolta differenziata a tariffa puntuale, la bolletta è scesa del 40%.
    L’inceneritore non lo vogliono far spegnere aemcom e il gruppo ciellino del pdl e i finti cattolici del pd.
    Continuate con gli insulti gratuiti?
    bene, bravi, continuate così, presto i documenti per mettere alla corda chi sostiene l’inceneritore verranno fuori a tempo debito, non preoccupatevi, che ci sono.
    A voi poi i commenti.

    • Daniele

      commentare che cosa?
      il tuo sfogo sugli insulti?
      in Italia ci sono due figure politiche che hanno un leader maximo che non accetta confronti e che usano gli insulti e le caricature degli avversari come arma.
      io sto aspettando da voi ancora un commento su quello che ho scritto poco più in basso, ho lasciato i riferimenti per controllare quello che ho detto.
      per la cronaca, Bordi stesso ha detto che per la raccolta differenziata la tassa sarebbe aumentata, vedi giornale Piccolo di due settimane fa.
      la stessa regione scrive che ci sarà un aumento, vedi relazione dell’incontro tenuto a Cremona qualche settimana fa.
      quando si scrivono dati se possibile bisognerebbe citare la fonte.
      altrimenti si potrebbe pensare male.
      ho scritto qualche insulto?
      lo chiedo perchè chi lo fa riceve da voi una risposta, avete lo stesso linguaggio?
      mentre chi vi chiede ragione di quello che dite lo ignorate.
      i documenti se ci sono fateli vedere altrimenti state zitti
      o li state facendo in questi giorni?

      • Daniele

        volevo dire soggetti politici e non figure politiche

    • Daniele

      curiosita cosa c’entra aemcom S.O.B. che gestisce la telefonia e la trasmissione dati con la gestione dei rifiuti?

      sapete che riuscite a confondere anche le cose più semplici?
      AEM Gestioni è una S.O.T. che gestisce tra le altre cose anche la gestione dei rifiuti.
      questa fa parte di Linea Group

  • Maria Grazia Bonfante

    Gli inceneritori servono per eliminare i rifiuti che non possono venire riutilizzati in altro modo?

    Falso: purtroppo per noi, non è possibile eliminare i rifiuti, ma solo trasformarli. Antoine Lavoisier lo scoprì nel 1700, enunciando la legge della conservazione della massa: nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma.
    La riduzione dei rifiuti mediante combustione è un vero e proprio trucco da prestigiatore: se noi inseriamo per esempio 1kg di materia definita rifiuto in una grandissima stufa quale è un inceneritore, aggiungendovi (per ipotesi) 1kg di aria per poterla bruciare, all’uscita abbiamo circa 300g di ceneri tossiche e 1,700kg di polveri fini e gas irrespirabili: cioè 2 kg di rifiuti, il doppio dei rifiuti immessi nel processo! Il trucco è che parte di questi non si vedono più, e dunque pensiamo che siano spariti…ma non è così.
    Possiamo quindi tranquillamente affermare che un inceneritore non solo non riduce i rifiuti, ma li moltiplica: i motivi di questo si trovano nei testi elementari di fisica, non c’è bisogno di cervelloni e di formule astruse…basta il buonsenso

    https://groups.google.com/forum/#!msg/salviamo-acquedotto-mediceo-di-pisa/eE-IWgY_ZXI/sGtxg6vGZpcJ

    • Jack

      La Sig.ina Bonfante ha studiato sulle figurine delle patatine? studi fisica invece..

    • Daniele

      Premesse
      la termovalorizzazione dei rifiuti avviene come terza fase dopo la prevenzione ed il recupero materiale ancora nobile (riutilizzo del rifiuto)
      la base di quello da te detto è applicabile a tutto il settore industriale e alle macchine che normalmente usiamo.

      Nulla si crea nulla si distrugge solo si trasforma, dal tuo calcolo dimentichi i reagenti che vengono immessi nel circuito fumi per trasformare i volatili tossici in sottoprodotti non tossici e smaltibili.
      Ti risparmio i calcoli stechiometrici per farti capire come funziona l’urea o il bicarbonato (esempi di reagente) perchè noiosi.
      Il funzionamento di un termovalorizzatore non é pura meccanica classica, è un filino più complesso.

      La stessa teoria prova ad applicarla sul motore che accendi ogni giorno che sali in macchina, con l’aggravante che non hai nessun abbattimento dei fumi e che se hai il FAP ogni tot kilometri dal tuo tubo di scappamento escono tutte le microparticelle che aveva trattenuto solo ora più grosse e quindi più nocive.

      il problema delle emissioni non è riconducibile solo al termovalorizzatore ma a qualsiasi industria che emetta fumo e che quindi bruci qualcosa.
      solo cambiano i limiti di legge e per i termovalorizzatori sono dei più ristrettivi.
      leggendo quelli di Cremona sembrano tutti ampiamente nella norma, lo nega?

      per esempio lo sa che le emissioni di NOx (inquinante) vicino alle pizzerie è risultato più alto del normale? vogliamo chiuderle?