Commenta

Assistente Asa del Comune di Piadena giù da argine in auto

inc

Si stava spostando da Castelfranco d’Oglio a Piadena una operatrice socio-assistenziale del comune di Piadena sulla trentina (S.Z.) che come ogni giorno era intenta a svolgere un prezioso servizio per anziani e più piccoli. Cento metri dopo il cimitero di Castelfranco, però, è precipitata dall’argine riuscendo comunque a cavarsela.

Miracolosamente la donna è infatti rimasta illesa e anche cosciente durante tutte le operazioni di soccorso. Tutto è accaduto attorno alle 15. Sul posto i primi a intervenire sono stati gli agenti della polizia locale di Piadena, che hanno estratto la donna dalla sua auto, una Fiat del comune piadenese, notando che la stessa era comunque in buone condizioni fisiche, per quanto naturalmente scossa.

L’assistente stava tornando da Castelfranco d’Oglio dove pochi minuti prima aveva terminato il servizio d’assistenza ad un’anziana della frazione di Drizzona. A quel punto, per terminare la sua giornata lavorativa, la donna doveva recarsi alle scuole elementari di Piadena. Dopo avere imboccato la strada che fiancheggia l’argine, forse perché spaventata dal sopraggiungere di un’altra auto in direzione opposta, o forse perché abbagliata (la donna viaggiava contro sole su un tratto di strada abbastanza stretto dove due auto passano appena) ha sterzato troppo finendo fuori strada e giù dall’argine.

Miracolosamente però dopo il volo la donna non ha riportato conseguenze gravi, riuscendo a cavarsela con un enorme spavento: sul posto, oltre alla polizia locale che ha aiutato l’assistente a uscire dall’automobile messa a disposizione dal comune di Piadena, anche l’ambulanza che ha poi trasportato la donna all’ospedale Oglio Po, ma in codice verde, a indicare che per lei non c’era alcun pericolo. Erano altresì presenti il sindaco in pectore di Piadena Gianfranco Cavenaghi, l’assessore ai Servizi Sociali Luciano Di Cesare e l’assistente sociale Laura Corbari. L’uomo che guidava l’altra vettura non si è fermato per i soccorsi, anche se si sarebbe sincerato delle condizioni della donna pochi metri più avanti, chiedendo ad un cittadino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti