Commenta

Esplode il caso Expo, il Pd attacca dopo le divisioni in maggioranza: 'Fallimento'

comune

Nella foto, Palazzo comunale

In Comune è ormai esploso il “caso Expo”. Dopo le divisioni emerse nella maggioranza e l’inaspettato “no” arrivato in commissione bilancio sull’adesione del Comune all’Associazione temporanea di scopo per partecipare all’esposizione universale di Milano Expo 2015 (decisiva l’astensione di Zaffanella del Gruppo misto: “Progetto arrivato con ritardo imbarazzante e che non convince, colpa del sistema-città non del Comune” – leggi l’articolo) c’è ora un duro attacco del Partito democratico, che prende nuovamente posizione sulla questione, questa volta con una nota firmata dal capogruppo in Consiglio comunale, Maura Ruggeri, e dal capogruppo in Consiglio provinciale, Andrea Virgilio. “Il clamoroso ritardo con cui Cremona affronta il tema di Expo – si legge – è emblematico della incapacità delle Giunte Perri e Salini di attivarsi e di cogliere un’occasione importantissima per promuovere la città e il territorio. Le celebrazioni di fine mandato su cui sono impegnate le amministrazioni locali non sono sufficienti a coprire un fallimento che, per quanto riguarda Expo, è  sotto gli occhi di tutti”.

“Altre città, altre realtà a noi vicine si sono mosse ben diversamente e per tempo, mentre Cremona è ancora una volta fanalino di coda, nonostante sul tema specifico ‘Nutrire il pianeta’ le specificità cremonesi abbiano eccellenze riconosciute – aggiungono Ruggeri e Virgilio -. Già l’assenza  del Comune  alla presentazione in Camera di Commercio  dell’associazione temporanea di scopo per Expo 2015, mentre erano presenti i Comuni di Crema, di Casalmaggiore, la Provincia e le Associazioni di categoria, ha rappresentato un fatto significativo e ora assistiamo persino al dissenso di un consigliere di maggioranza del Comune che si è astenuto in commissione bilancio sulla proposta di adesione del comune di Cremona: un fatto politico che  evidenzia l’imbarazzo che attraversa  la maggioranza stessa e che non può essere considerato un semplice incidente di percorso. Sulla sfida rappresentata da Expo  il Pd cremonese  ha più volte denunciato  la debolezza della collaborazione fra i principali enti pubblici: Comune e Provincia che è invece fondamentale quando è necessario  fare rete,  unire le forze e correre tutti nella stessa direzione”.

Expo, un’occasione che si sta sprecando secondo Ruggeri e Virgilio: “L’Expo poteva essere la grande occasione per dare una prospettiva innovativa al territorio e, in vista di questo evento, si doveva e  ancora si dovrebbe fare ogni sforzo almeno per ottenere collegamenti ferroviari più efficienti e veloci con  Milano. Purtroppo l’inerzia  delle Amministrazioni  al governo della città e della provincia, l’incapacità di  coinvolgere per tempo tutti i soggetti interessati, rischiano davvero di far perdere a Cremona l’ennesima opportunità per tutto il territorio provinciale  e non solo per la città. Sprecare l’opportunità Expo, mentre stanno crollando commercio e turismo, è un  grave errore e non ci possono essere tempi supplementari per chi non è stato in grado di affrontare con determinazione una partita importante come questa avendo  avuto cinque  anni di tempo per farlo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti