Commenta

Con la City Card il 4 maggio tour guidato gratuito

cremona-evid

Domenica 4 maggio, con ritrovo alle ore 15.00, presso Ufficio IAT di Cremona (portici palazzo comunale), visita guidata gratuita del centro storico a chi acquista la City card: un’opportunità che valorizza aspetti quali musica, cicloturismo, gastronomia, commercio, prodotti tipici, natura, cultura. Il percorso, nello specifico, illustrerà le principali peculiarità storico-artistiche della città, con particolare riferimento alle origini con la Strada Romana di Via Solferino, alla Cattedrale, alla Piazza del Comune ed ai luoghi che ricordano la tradizione musicale secolare della città. La Card, dotata di un QR-code, da cui scaricare le info utili e le scontistiche, con rimando alla sezione internet specifica, è valida per l’intero anno solare 2014 e viene venduta a 5,00 euro presso gli Uffici IAT (Informazione Accoglienza Turistica) della provincia di Cremona (presenti a Cremona piazza del Comune 5, Casalmaggiore piazza Garibaldi, 6, Crema piazza Duomo 22, Soncino Via Carlo Cattaneo1).

Il Servizio Sviluppo e Promozione Turistica della Provincia di Cremona ha rinnovato anche per il 2014, un utile strumento per il turista: la “City Card” ovvero un pacchetto di agevolazioni culturali e sconti presso molti esercizi locali (alberghi, bar, ristoranti, negozi, etc.), con la funzione di valorizzare i nostri territori. La “carta” offre un ventaglio di possibilità: dai musei ai castelli, il turista potrà conoscere le tradizioni locali, i prodotti tipici, usufruendo di molte agevolazioni a livello culturale, monumentale e fieristico (per la scontistica completa: www.turismocremona.it – city card 2014). Lo scopo è chiaro: invitare i visitatori ad apprezzare il proprio stile di accoglienza, grazie ad una serie di proposte che riguardano gli spettacoli teatrali, le manifestazioni a CremonaFiere, la visita di una bottega liutaria, i principali Teatri, i percorsi guidati e le aziende agrituristiche, la gastronomia, la ricettività, i prodotti tipici e le vie dello shopping nei nostri centri urbani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti