Commenta

Il vice ministro dell'Economia Calenda a Cremona il 15 maggio

calenda-evid

Il vice ministro dell’Economia Carlo Calenda sarà a Cremona, giovedi 15 maggio alle ore 21 presso la sala conferenze presso il Teatro Filodrammatici (saletta interna) per parlare dei temi dell’internazionalizzazione con particolare riferimento a Cremona ed alle sue prospettive di sviluppo. Come si legge nel programma del Terzo Polo per Cremona “La globalizzazione ha cambiato le nostre vite: le abitudini dei singoli, le dinamiche economiche mondiali ma anche quelle locali. Oggi non basta più l’emulazione, guardare un po’ che cosa fa il vicino e fare lo stesso, né basta più la specializzazione produttiva. Stare in un reticolo mondiale significa trovare il proprio posto al sole accanto a giganti come Londra, Parigi, New York, Pechino, dove ognuno gioca un ruolo in base alla propria dimensione. Cremona è già una città potenzialmente globale per l’eccellenza di alcune specializzazioni produttive: nel settore agro-industriale, nel settore delle tecnologie dell’acciaio, nel settore dell’economia digitale. Per il violino, che vale più di tante specializzazioni produttive. Per le eccellenze che la caratterizzano può far parte dei grandi circuiti internazionali, nonostante le dimensioni ridotte. E per fare questo deve saper trasformare i suoi punti di forza in fattori vincenti della competizione nazionale ed internazionale. Cremona deve ora fare delle scelte prioritarie, ridefinire le traiettorie del proprio sviluppo e su quelle muoversi unita, rafforzando i propri assets strategici con progetti densi e coerenti”.

Per l’occasione interverranno anche Pietro Signorini, candidato sindaco per il Terzo Polo per Cremona e Gemma Mantovani, candidata cremonese alle elezioni europee per Scelta Europea. In programma nei prossimi giorni: l’incontro con l’onorevole Stefano Quintarelli (19 maggio) di Scelta Civica, uno dei massimi esperti italiani di nuove tecnologie e con il sottosegretario ai Beni Culturali,  Ilaria Borletti Buitoni (20 maggio).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti