Commenta

Al Foro Boario spuntano i parcheggiatori abusivi: molte segnalazioni dai cittadini

parcheggio2-evid

Al Foro Boario arrivano i parcheggiatori abusivi. Già molte sono state le segnalazioni apparse sui social network, da parte di cittadini che hanno avvistato almeno un soggetto, pare di origine italiana, che si avvicina a chi posteggia l’auto per chiedere ‘l’obolo’. Molti lo mandano via, consapevoli che il posteggio è gratuito, ma con qualcuno il parcheggiatore si è rivelato particolarmente insistente. “Sono qui perché sono senza lavoro”, avrebbe dichiarato a dei cittadini che gli chiedevano spiegazioni.

“Ho parcheggiato li una settimana fa – racconta un membro del gruppo Facebook ‘Non sei cremonese se…’ -. Si è avvicinato per chiedere l’obolo e, anche se gli ho fatto notare che si trattava di un parcheggio libero, egli ha insistito, finché ho dovuto minacciarlo che avrei chiamato i vigili”. “L’ho visto anch’io – aggiunge un altro utente -: ho parcheggiato al Foro Boario e mi si è avvicinato, ma visto che ero al telefono se ne è andato”. Pare che l’ignoto soggetto sia diventato una presenza fissa. “Lo incontro tutti i sabato quando vado a parcheggiare lì – segnala una cittadina – . Ma i vigili che fanno, visto che sono proprio lì accanto?”.

A volte, secondo alcune segnalazioni, i parcheggiatori sarebbero più di uno e sembrerebbero piuttosto insistenti. Pare si aggirino tra il Foro Boario e il parcheggio dello stadio Zini. Dopo aver risolto (almeno per il momento sembra essere così) l’emergenza degli abusivi all’Ospedale, una nuova gatta da pelare in vista per le forze dell’ordine?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti