Commenta

Il porto di Cremona resta in gestione agli enti locali

porto-evid

La Gestione del porto fluviale di Cremona rimane in mano agli enti locali. La notizia arriva a seguito dell’approvazione, in Commissione Affari istituzionali di Regione Lombardia, dello stralcio di un articolo dal progetto di legge 154, una sorta di legge omnibus, con il quale la Regione voleva riprendere in mano il compito di gestire lo scalo. Lo stralcio consente invece agli enti locali cremonesi di restare i proprietari del porto.

Grande soddisfazione espressa dal consigliere regionale Agostino Alloni: “La maggioranza ha convenuto con noi che la gestione deve rimanere alle Province così come è prevista dalla legge regionale 27 dicembre 2006 – spiega Alloni -. Non sarebbe stato opportuno sia in termini logistici sia per la tempistica. Con l’abolizione delle province la regione avrebbe dovuto provvedere prima al commissariamento e poi alla ricerca di un soggetto terzo cui affidarlo. Quando entrerà in vigore il decreto Delrio si discuterà se i porti debbano rimanere in gestione agli enti di secondo livello”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti