Commenta

Ancora spaccio di eroina, indiano arrestato dai carabinieri di Vescovato

cc-evi

Ancora eroina e ancora un provvedimento di arresto. A distanza di pochi giorni dall’arresto di due indiani accusati di gestire un’attività di spaccio in città, i carabinieri della stazione di Vescovato, nella tarda serata di ieri, hanno concluso una nuova operazione contro lo spaccio di eroina arrestando un altro cittadino indiano. I militari, operanti già da tempo, avevano acquisito indiscrezioni sui movimenti strani di un uomo di 27 anni residente in Vescovato (S.R. le iniziali note) e ieri sera, nel corso di un posto di controllo, hanno fermato due giovani, uno minorenne italiano e un indiano, noto quale assuntore di sostanze stupefacenti. I due – spiegano dal comando – hanno subito mostrato segni di nervosismo e sul cellulare del minore continuavano ad arrivare sms a cui non rispondeva. La pattuglia nell’atto di perquisizione ha proceduto a verifica del telefono, rilevando la presenza di messaggi riconducibili a una prossima cessione di droga. Dopo essere fatti ripartire i due sono stati seguiti con discrezione e i militari, dopo essersi appostati, hanno sorpreso il 27enne, che secondo quanto ricostruito dai carabinieri stava per procedere alla cessione dell’eroina. La perquisizione ha infatti consentito rinvenire quattro dosi di eroina del peso di due grammi. Sulla base di questi elementi, e sussistendo la flagranza, il 27enne è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio e sottoposto ai domiciliari presso la propria abitazione. Stamane la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora a Vescovato in attesa del processo del 21 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti