Commenta

'Terra dei fuochi', militari di Cremona contro oltre 30 roghi e 50 discariche

militari-evid

Prosegue l’attività del 10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona nell’ambito delle operazioni “Strade Sicure” e “Terra dei Fuochi”. Se una cinquantina di militari sono impegnati in Libano nella missione “Leonte XVI” con la 132° Brigata Corazzata “Ariete” fino al mese di ottobre, ce ne sono circa 300 impegnati a pattugliare e perlustrare oltre 1000 chilometri quadrati del tormentato territorio campano che racchiude i 57 comuni sottoscrittori del cosiddetto Patto per la “Terra dei Fuochi”.

Sotto la guida del colonnello Massimo Bendazzoli, comandante del 10° Reggimento Genio Guastatori, operano anche altre 300 persone del Battaglione Logistico “Ariete” e del 132° Reggimento Artiglieria di Maniago, dell’8° Reggimento Trasporti di Remanzacco e del 5° Reggimento Lancieri di Novara, del 4° Reggimento Carri di Persano e del 19° Reggimento Guide di Salerno. Tutti impegnati, nell’arco di ventiquattrore al giorno, a concorrere con le forze di polizia a prevenire e reprimere i fenomeni di criminalità ambientale connessi con lo sversamento e il rogo dei rifiuti.

Nelle ultime settimane – fanno sapere dal comando che sta operando in Campania – i militari del decimo hanno fatto registrare nuovi importanti risultati, individuando altri siti di sversamento abusivi (più di venti), per lo più di rifiuti speciali derivanti da scarti industriali e con un’alta presenza di eternit, concentrati nelle campagne dell’agro-aversano. Questi siti sono stati tutti censiti sul “Prometeo”, un portale su piattaforma internet gestito dalla prefettura di Napoli e consultabile dai cittadini anche per verificare le attività svolte per fronteggiare l’emergenza.

Segnalati anche una trentina di roghi tra la provincia di Napoli e Caserta. Per parte di questi roghi è stata necessaria la cinturazione dell’area per delimitare la circolazione di mezzi e persone fino all’arrivo dei vigili del fuoco. Nei giorni scorsi a Castel Volturno (Caserta), i militari dell’Esercito hanno peraltro sorpreso e consegnato alle forze dell’ordine un cittadino di nazionalità senegalese intento ad abbandonare una considerevole quantità di rifiuti solidi.

Nei due mesi di attività il 10° Reggimento Genio Guastatori ha effettuato più di 4000 pattugliamenti, controllato più di 15.000 persone e 5600 mezzi (di cui 94 sequestrati), rinvenuto oltre 50 nuovi siti di sversamento illegali e partecipato allo spegnimento di oltre 33 roghi, sequestrato più di 3 chili di stupefacenti e 20 chili di tabacco. Gli uomini e le donne dell’Esercito impiegati in Campania, sotto il controllo e il coordinamento del 2° Comando delle Forze di difesa di San Giorgio a Cremano, continuano a ricevere la collaborazione della popolazione locale, fattore determinante per ottenere i risultati finora conseguiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti