Commenta

Esercito: trovate ancora discariche nella Terra dei Fuochi

esercito

Caserta – Gli uomini e le donne dell’Esercito impiegati nei pattugliamenti nella “Terra dei Fuochi”, rappresentati dal 10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona, responsabile del Raggruppamento “Campania”, nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, hanno trovato negli ultimi due giorni altri 3 siti di sversamento di rifiuti speciali di ingenti dimensioni, due nel Comune di Mondragone (CE) e uno nel Comune di Casagiove (CE), costituiti principalmente da materiale vario tra cui eternit, materiale edile di risulta, parti meccaniche e rottami di carrozzeria di auto, legnami e rifiuti solidi urbani.
I militari percorrono, con la loro continua attività di controllo diurna e notturna, gli itinerari assegnati dalle Questure di Napoli e Caserta, su delega delle Prefetture, circa 200/300 chilometri quadrati del tormentato territorio campano che racchiude i 57 comuni sottoscrittori del cosiddetto Patto per la “Terra dei Fuochi” per un’area complessiva di 1000 chilometri quadrati.
In due mesi di intenso lavoro, sotto la guida del Colonnello Massimo Bendazzoli, Comandante del 10° Reggimento Genio Guastatori, i genieri del decimo, rinforzati dal 4° Reggimento Carri per la “Terra dei Fuochi”, hanno fatto registrare importanti risultati, individuando più di sessanta siti di sversamento abusivi, per lo più di rifiuti speciali derivanti da scarti industriali e con un’alta presenza di eternit, segnalati una quarantina di roghi tra la provincia di Napoli e Caserta, controllato oltre 4500 persone e 1600 automezzi di cui 8 sequestrati.
Gli uomini e le donne dell’Esercito impiegati nell’Operazione, sotto il controllo e il coordinamento del 2° Comando delle Forze di Difesa di San Giorgio a Cremano, continuano a ricevere la collaborazione della popolazione locale, fattore determinante per ottenere i risultati finora conseguiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti