Commenta

Torna l'appuntamento con Mondomusica dal 26 al 28 settembre

mondomusica-evid

Prende il via  venerdì 26 settembre (per concludersi domenica 28) la XXVII edizione di Mondomusica. “Un’edizione da record per quanto riguarda i Paesi stranieri rappresentati, ben 27, e mai così tanti eventi e di così alta qualità, oltre 90 con la parteciapzione di 300 tra musicisti e relatori” ha detto il presidente di CremonaFiere Antonio Piva. La manifestazione conta 238 espositori, il 63% è rappresentato da stranieri e il 9% sono nuovi espositori, oltre 90 eventi tra concerti, presentazioni, convegni e tavole rotonde.

Tra le attrazioni più attese, il testamento olografo del grande maestro Antonio Stradivari, datato 29 gennaio 1729. Scoperto nel 1999 dagli studiosi Carlo Chiesa e Duane Rosengard, il testamento di Stradivari delinea il panorama liutaio del Settecento dominato dalla sua bottega e chiarisce le relazioni con i sette figli e la moglie.

“Quest’anno abbiamo puntato sulle nuove tecnologie con l’obiettivo di interessare e avvicinare un pubblico più ampio, soprattutto i giovani – ha detto Piva -. Le nuove tecnologie diventano così propedeutiche all’avvicinamento allo strumento classico, che è la prima matrice del suono. Ospitereno per questo una seerie di workshop e seminari sulle nuove tecnologie e sui software studiati per avvicinare la musica e agli strumenti classici nuove fette di pubblico”.

Il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti ha sottolineato la capacità di Mondomusica e Cremona Pianoforte di coniugare cultura, arte e business. “Mondomusica è la Manifestazione da cui partire per incrementare l’internazionalizzazione di tutta la città – ha detto Galimberti -.E’ importante che si mettano insieme le forze per dare sempre maggiore autorevolezza all nostra città riconosciuta come Città della Musica”.

Nell’ottica di una costante evoluzione dei temi proposti per il programma degli eventi, in un ideale fil rouge con le edizioni precedenti, quest’anno CremonaFiere convoca gli Stati Generali della Musica 2.0 – Dalla produzione del suono dello strumento classico al digitale e ritorno – il focus su tutto ciò che rappresenta l’evoluzione nel mondo della musica, dal digitale agli approcci didattici più innovativi.

Il digitale amplia l’offerta professionale nel campo musicale, sia per quanto riguarda le nuove professionalità, sia per quanto riguarda i percorsi didattici. Il programma degli eventi è perciò strutturato con una serie di incontri che metteranno in evidenza le esperienze più attuali e significative a livello internazionale della Musica 2.0. Il programma degli eventi di Mondomusica e Cremona Pianoforte – The Piano Experience – vede molte presenze eccellenti, non solo tra gli artisti che si esibiranno, ma anche tra gli speaker degli incontri: Stuart Isacoff, critico musicale del Wall Street Journal; Timothy Walker, direttore artistico della London Philarmonic Orchestra; i rappresentanti dell’EFA (European Festival Association). Le performance musicali hanno sempre grande spazio, tra gli appuntamenti: il duo Maria Azova e Adi Bar; l’incontro/performance con Enrico Intra e Massimiliano Motterle, e il recital di Tatiana Larionova e Davide Cabassi.

Un’altra importante novità per gli amanti delle sei corde: Acoustic Guitar Village, un’area completamente dedicata alla chitarra sia dal punto di vita espositivo che degli eventi.

Cremona Pianoforte, manifestazione che si svolge nell’ambito di Mondomusica, è l’unica manifestazione fieristica dedicata al mondo del piano, e soprattutto il punto di riferimento numerosissima community che ruota attorno a questo meraviglioso strumento: un luogo in cui incontrarsi, confrontarsi, informarsi, e sviluppare nuovo business. L’evento rappresenta l’unico salone dedicato esclusivamente a questo strumento. Ciò significa che tutti i più prestigiosi marchi sono presenti a Cremona per non perdere l’occasione di presentarsi su un palcoscenico di altissimo livello.

Insieme, le due manifestazioni confermano Cremona come una delle più importanti capitali mondiali della musica; in questo mondo Cremona Pianoforte, la più “giovane” delle due, si proietta subito sui mercati internazionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti