Commenta

Amianto, Formigoni prosciolto per corruzione Altra accusa a Bergamo

formigoni

L’ex presidente della Regione Lombardia, oggi senatore dell’Ncd, Roberto Formigoni, dopo il cambio di imputazione, ha incassato un “non luogo a procedere” per corruzione ed è stato quindi prosciolto per la vicenda, legata al progetto della discarica di amianto di Cappella Cantone, della presunta mazzetta da 100mila euro intascata dall’ex vicepresidente del consiglio regionale Franco Nicoli Cristani. E’ quanto ha deciso il gup di Milano Vincenzo Tutinelli. Il fascicolo riguardante l’altra accusa di cui deve rispondere Formigoni, la concussione, è stato invece trasmesso a Bergamo (accolte le eccezioni di competenza territoriale). Prosciolti per la presunta tangente anche l’ex assessore regionale all’Ambiente Marcello Raimondi e gli ex vertici della Compagnia della Opere di Bergamo, Rossano Breno e Luigi Brambilla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti