Commenta

Dopo i successi in trasferta la Vanoli cerca la vittoria al PalaRadi

vanoli-ok-evid

Nella foto Sessa, il match della Vanoli contro Armani al Paradi

Domenica scorsa a Caserta contro la Pasta Reggia in piena crisi, la Vanoli Cremona ha ritrovato la gioia infilando la terza vittoria consecutiva in trasferta. Ha fatto l’en plein nelle gare esterne. Tre giocate ed altrettanto vinte. Se non è un record, poco ci manca. Probabilmente lontano dal PalaRadi la compagine di coach Pancotto attualmente sente meno pressioni psicologiche e dà il meglio di sé, ma è logico pensare che questo non può durare a lungo.

Urgente sfatare il tabù dell’impianto di Ca’ de’ Somenzi, nel quale bisogna vincere al più presto. Già da domenica dunque contro la temibile Enel Brindisi che punta alle zone alte della graduatoria ed entrare a fine stagione tra le prime otto per disputare i play-off. I pugliesi, che attualmente sono alla pari dei cremonesi in graduatoria, hanno un team di alto livello ma si sono ulteriormente rinforzati per essere all’altezza della situazione anche nei match internazionali di EuroCup.

Il pivot James Mays messosi in luce in quest’inizio di stagione ha subito un infortunio ed è stato sostituito da Cedric Simmons, 28 enne americano di passaporto bulgaro, due anni fa in casacca Enel ma lo scorso anno nell’Olympiacos Atene di EuroLega. Egli non ha avuto difficoltà ad inserirsi negli schemi di coach Bucchi essendone già a conoscenza.

L’Enel Brindisi sta per annunciare anche l’ingaggio di Jacob Pullen, che ha rescisso il contratto con Siviglia. Ha già vestito la casacca del Barcellona ed in Italia ha militato a Bologna e Biella. Sostituirà Henry Sek che ha deluso le attese. Pullen aumenterebbe notevolmente il livello tecnico di Brindisi.

Il roster è completato dall’esperto Bulleri, da Harper, Delroy James, Courmooh, Denmon, Turner, Zerini ed Ivanov. Domenica per Vitali e compagni si annuncia un match d’alto interesse e sicuramente difficile dove non mancheranno gli stimoli. Ci vorranno grinta, determinazione e coraggio per poter alla fine …alzare i calici del brindisi…!

© Riproduzione riservata
Commenti