Commenta

Nuova giunta Ascom, ecco i primi nove nomi

ascom-evid

La rivoluzione in casa Ascom, la locale associazione dei commercianti che ha appena sfiduciato l’ormai ex presidente Claudio Pugnoli, si sta compiendo. Giovedì sera si è tenuto il consiglio direttivo informale. Venti consiglieri, dunque la maggioranza, hanno stilato un documento programmatico per la nuova Confcommercio di Cremona. Una rivoluzione copernicana in termini sia di ruoli che di funzioni, che mette al centro l’operato e l’azione di indirizzo del consiglio generale. I consiglieri hanno proposto per la giunta Ascom,  i seguenti nominativi: Stefano Arisi, Andrea Badioni, Graziano Bossi, Fausto Casarin, Federico Corrà, Edoardo Fugazza, Emanuela Premi, Marco Stanga, Elena Superti. A questi nomi altri due ne potranno essere aggiunti, in quanto lo statuto prevede un massimo di 11 membri in giunta.Tra gli obiettivi della nuova dirigenza, ci sarà quello di rinsaldare i rapporti con la Camera di Commercio, essendo la prima volta, quella di questo mandato, in cui Ascom non è presente nella giunta camerale. Una cosa giudicata dai consiglieri firmatari della mozione, un danno non indifferente all’immagine dell’associazione. E ancora: al centro dell’agenda il tema della formazione, la ricostruzione di un rapporto solido con le Botteghe del Centro e, spostandoci a Crema, rafforzare l’azione delle Botteghe del Centro di Crema coinvolgendo anche commercianti di altre zone della città. Una occiaione di sviluppo fondamentale è rappresentata dai distretti diffusi, dopo la riapertura delle sedi di Soresina e Pizzighettone. Il nome del presidente uscirà da un confronto interno alla giunta e verrà nominato con alta probabilità nel direttivo previsto il prossimo 6 dicembre. L’Ascom guarda avanti e l’era Pugnoli è ormai alle spalle.

Simone Bacchetta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti