Ultim'ora
2 Commenti

Deposito nucleare, entro il 3 gennaio la lista dei siti potenzialmente idonei

Nella foto, l’ex centrale di Caorso

Nel giro di alcune settimane si conoscerà la località dove sarà realizzato da Sogin il primo deposito nazionale per rifiuti nucleari. Una notizia che riguarda anche la vicina ex centrale di Caorso (in fase di dismissione), dove in passato sono state prodotte scorie nucleari. Il 60% delle scorie da smaltire è composto da residui generati dallo smantellamento di impianti nucleari, il resto da attività di fabbriche e laboratori. Entro il 3 gennaio Sogin è chiamata a consegnare all’Ispra la proposta di Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee a ospitare il deposito nazionale. In Emilia Romagna il capogruppo leghista in Regione Alan Fabbri e il consigliere Matteo Rancan chiedono al presidente Bonaccini di “presidiare sull’iter” sottolineando che l’“Emilia Romagna ha già dato con Caorso e che in due diverse risoluzioni la Regione ha già dichiarato la propria indisponibilità a ospitare il deposito”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti