Commenta

L'Idv si rilancia a Cremona: Parrillo nuovo segretario

idv-parrillo

A Cremona l’Italia dei Valori si rilancia, e lo fa con un nuovo segretario provinciale, Antonio Parrillo, e con un nuovo coordinamento territoriale, che sarà in carica fino al prossimo congresso e che annovera un nutrito gruppo di cittadini. “in questi ultimi due anni abbiamo tracciato le  linee guida programmatiche della Nuova Italia dei Valori, partito completamente rinnovato, di centrosinistra nel centrosinistra sempre dalla parte dei cittadini”evidenzia Parrillo, raccontando di un “Italia dei Valori che vuole essere protagonista del cambiamento”.

“Vogliamo essere interlocutori, con impegno, serietà e concretezza  intercettori di problematiche ed esigenze ma soprattutto punti di riferimento per soluzioni, coraggio e legalità – continua il segretario. E’ su questo che si concentrerà l’azione politica della nuova italia dei valori che dice no alla corruzione. In Veneto ed in Liguria abbiamo proposto l’abrogazione del vitalizio anche ai politici che patteggiano la pena per reati contro la pubblica amministrazione: facciamolo anche qui!. Apriamo alla società civile e facciamo in modo che essa possa dialogare con la politica e con i partiti. Apriamo il dialogo alle Amministrazioni pubbliche ed alle altre forze politiche che si riconoscono nel centrosinistra e che con il centrosinistra intendono lavorare”. A tal proposito nei prossimi giorni il partito chiederà di poter incontrare i sindaci della provincia nonché i referenti politici dei partiti. Mercoledì 4 Marzo il primo incontro – alle ore 17 – con il segretario provinciale del Pd, Matteo Piloni. “Da oggi costruiamo ponti, portiamo le nostre idee e le nostre proposte a tutti gli amministratori; oggi l’Italia dei Valori torna ad essere alfiere di legalità, e si riappropria a pieno titolo del proprio dna – continua Parrillo -. A dimostrazione di quanto detto sino ad ora saro’ sempre raggiungibile al numero 3470-551918 oppure all’indirizzo mail antonio.parrillo@italiadeivalori.it”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti