Commenta

Tappa in carcere per la cantante californiana Sherrita Duran

cantante

Foto di Francesco Sessa

Sherrita Duran e il direttore reggente del carcere Maria Gabriella Lusi

Tanti applausi in carcere per il concerto della cantante californiana Sherrita Duran che ha deciso di cantare davanti ad una folta platea di detenuti. Un’iniziativa programmata dal direttore reggente Maria Gabriella Lusi, “a sostegno del quotidiano impegno per il raggiungimento di un’esecuzione penale sempre più rispondente ai principi costituzionali e per una maggiore attenzione per il benessere dell’intero personale”.

La cantante, definita dal critico musicale Mario Luzzatto Fegiz “un soprano acrobatico, una forza della natura capace di unire il bel canto alla musica black”, premiata nel 2000 dalla rivista newyorkese “Talent in motion” come poeta dell’anno, affianca ai suoi progetti musicali esibizioni nelle carceri, all’insegna dello slogan “Smile of grace”, per diffondere messaggi di pace, perdono, gioia e speranza.

Oggi, nella struttura carceraria di via Cà del Ferro, la cantante si è cimentata in diversi generi, dal gospel al jazz, dal soul al blues. L’evento, hanno sottolineato dal carcere, si inserisce in una cornice più ampia di prossime attività, di iniziative culturali e servizi offerti dalla casa circondariale.

 

La platea

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti