Commenta

Volontariato, fiori e animazione hanno colorato il Vecchio Passeggio

Le bancarelle al Vecchio Passeggio (Foto Sessa)

Una bella giornata di sole ha fatto da cornice alla manifestazione che domenica ha colorato il Parco del Vecchio passeggio. “Cittadella in fiore – Festa solidale di primavera”, questo il titolo dell’evento, promosso dalla Cittadella della solidarietà (Rete delle associazioni che hanno sede della Palazzina dei servizi alla persona). Una serie di associazioni del Terzo Settore Cremonese che anche quest’anno, dopo il successo della passata edizione, hanno voluto ravvivare il parco con stand e tanti fiori.

Questa iniziativa è stata resa possibile grazie al finanziamento ottenuto con il “Bando Volontariato 2014” per il progetto denominato “Cittadella della solidarietà – laboratorio di progettualità condivisa”. Il progetto è stato presentato da alcune associazioni che hanno sede nella palazzina e ha due finalità: rivitalizzare il Parco del Vecchio Passeggio e far conoscere le associazioni che lo abitano, fino a far diventare la Cittadella uno dei punti di riferimento per il volontariato a Cremona.

Durante tutta la giornata le dieci associazioni del parco sono state presenti con i propri stand per raccontare le attività che propongono ai propri soci. Inoltre sono stati esposti fiori veri e finti, in vendita in cambio di un’offerta per il sostentamento delle associazioni stesse.

Durante la giornata, le volontarie dell’associazione La Tartaruga Onlus hanno organizzato un laboratorio creativo aperto a tutti, per il confezionamento di eleganti fiori di carta.
Presente anche un mercatino di oggetti usati e fatti a mano, oltre a un’area dedicata al baratto (quest’ultima gestita da Banca del Tempo “La danza delle ore”). Inoltre durante tutta la giornata è stato possibile accedere alla palazzina per visitare le sedi delle associazioni e la mostra di sculture create da un malato parkinsoniano (creati con radici e legni del Po).

Per l’occasione l’associazione Fenice ha proposto lezioni aperte e gratuite di Tai Chi. Durante il pomeriggio, sul palcoscenico, si è esibita l’Orchestra LiberaMusica (Anffas), alcuni ragazzi di Anffas si sono esibiti nell’hip hop, la cooperativa Lae ha esibito i risultati della drammaterapia con i propri utenti e la A.s.d. Infinity Dance di Cinzia Guadrini ha presentato qualche coreografia.

Infine i ragazzi dell’ACG Controtempo hanno promosso momenti di animazione per i bambini che si sono cimentati in “lavoretti fioriti” e hanno ascoltato il racconto della storia del Parco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti