Commenta

In via Giordano traffico in leggero calo A confronto i conteggi 2012 e 2015

Traffico in leggera flessione  lungo la direttrice di via Giordano. Lo mostrano i risultati, ancora non ufficiali,  del monitoraggio condotto a marzo dall’ufficio traffico e mobilità del Comune attraverso le spire magnetiche, confrontati con quelli della precedente rilevazione fatta nel febbraio 2012. Complessivamente, restano superiori ai 20mila al giorno i passaggi nelle due direzioni in via Giordano, confermando quindi la rilevazione di tre anni fa, ma rispetto ad allora c’è stata una leggera flessione dovuta probabilmente alla crisi perdurante che ha ridotto il traffico commerciale. Altra variabile che può aver determinato il calo è il sistema di conteggio veicoli, condotto, nel 2012, attraverso il conteggio manuale dei transiti e quest’anno meccanicamente. Confermato anche l’utilizzo massiccio di via Cadore come strada alternativa a via Giordano, nella direzione di porta Po (a senso unico da piazza S. Anna; mentre verso sinistra via Cadore è percorribile in entrambi i sensi di marcia). Tra le novità intervenute rispetto alla precedente rilevazione, anche la realizzazione del comparto residenziale di Porta Mosa, dove sono sorte le nuove abitazioni.

In questa fase, e con le scarse risorse a disposizione, il Comune non riuscirà a mettere mano ai problemi del traffico in via Giordano, nonostante questo sia uno dei punti all’ordine del giorno del neonato comitato di quartiere. Come più volte detto dall’assessore alla Mobilità, Alessia Manfredini, la  strada sud è ormai fuori tempo massimo, “d’altra parte non è mai stata prossima alla realizzazione, anche in passato era ferma alla progettazione preliminare”. L’assessore conferma i dati, aggiungendo che erano “indispensabili per  avere una base di lavoro per il progetto preliminare sull’intero comparto via Giordano e via Cadore. Insieme ai dati di traffico è necessario valutare le sezioni stradali,  lo spazio per la sosta auto e l’eventuale pista ciclabile di collegamento con piazza Cadorna e via del Sale. Tutte valutazioni preliminari che gli uffici stanno facendo insieme alla redazione del piano delle piste ciclabili (il biciplan) e avendo presente il disegno complessivo che riguarderà la viabilità dell’intera città”. Il progetto per via Giordano è già inserito nel piano opere pubbliche per i prossimi anni; il piano verrà approvato con il bilancio di previsione.

g.b.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti