Commenta

Incrocio pericoloso Eridano-Trebbia 4 incidenti nel 2015

foto Sessa

L’incrocio via Trebbia – via Eridano andrebbe completamente rifatto, con un intervento del tipo di quello realizzato per la rotatoria di via Mantova, viale Concordia e via Zaist nei pressi del casello dell’autostrada. Così com’è, invece, l’intersezione tra via Eridano e via Trebbia è pericolosa, non determina un effetto di rallentatore della velocità ed è a forte rischio di incidentalità. Il Comune riconosce lo stato di fatto di un incrocio pericolosissimo, che nei primi 5 mesi dell’anno ha già causato 4 incidenti di cui tre con feriti, rispondendo ad un’interrogazione di Filippo Bonali (Sinistra per Cremona).

Quella che dovrebbe essere una rotatoria, per regolare il traffico in una zona ad alta percorrenza come questa, in cui incrocia una strada urbana e una tangenziale, è in realtà un ibrido fonte di pericolo, in quanto “non annulla la priorità a via Eridano, a cui è ancora riconosciuto il diritto di precedenza di tutto l’incrocio, obbligando le strade laterali, nella fattispecie via Trebbia, a cedere la priorità di passaggio”. Al contrario la soluzione a rotatoria, come quella dello Zaist appunto, contente di non attribuire priorità ad alcuna delle strade che si intersecano ed è una soluzione parricolarmente idonea in quelle situazioni in cui tali strade sono dello stesso livello gerarchico”.

L’assessore alla Mobilità, Alessia Manfredini, riconosce che tutto l’incrocio andrebbe ripensato, considerati anche i dati di incidentalità rilevati dalla Polizia Locale:

“Sulla scorta di una progettazione di massima dell’adeguamento dell’intersezione Eridano – Monviso – Trebbia datata 10 anni fa – conclude Manfredini – gli uffici stanno valutando le opportune modifiche strutturali unitamente all’adeguamento di piazza Caduti del Lavoro, nella consapevolezza che questa porzione di rete stradale cittadina andrebbe affrontata unitariamente”. Per migliorare le condizioni di sicurezza verrà messo in programma, per il prossimo triennio, un intervento infrastrutturale che garantisca la precedenza a sinistra per tutti i veicoli in marcia sull’anello rotatorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti