Commenta

Raddoppio Paullese, a fine giugno si inaugura il secondo tratto

Dopo anni di attesa e dopo che l’onere della costruzione se l’è assunto la Provincia di Cremona invece di quella meneghina, è pronto per essere inaugurato il tratto della Paullese tra Dovera e Spino d’Adda (fino al ponte), che fa parte del secondo lotto di lavori. Trovano così compimento, come da cronoprogramma –  l’inaugurazione era prevista in primavera – i sette chilometri e mezzo che collegano i due centri del Cremasco, il tutto con un risparmio di quasi 10 milioni di euro.

Il taglio del nastro dovrebbe avvenire entro la fine del mese, data possibile il 22 giugno. Sarà certamente presente l’assessore regionale alle infrastruttre e trasporti Alessandro Sorte e probabilmente il governatore Roberto Maroni. Proprio per poter avere il presidente di Regione Lombardia si sta ancora lavorando alla data dell’inaugurazione.

Dei 7 chilometri complessivi previsti dal progetto, circa quattro si mantengono sul tracciato originario, mentre gli altri tre rappresentano una variante. La parte restante del vecchio tracciato sarà declassata a strada comunale di Spino. La Provincia di Cremona, con il sostegno della Regione e dei comuni dell’asta interessata, ha guidato un percorso capace di recuperare il tempo perduto dovuto al fallimento della ditta appaltatrice, recuperando i fondi per il secondo lotto e poterlo così ultimare.

Ora, per un completamento davvero definitivo, si attende solo la realizzazione del ponte di Spino d’Adda. Il territorio cremasco è interessato anche da altre infrastrutture: giovedì verranno inaugurate le opere di interconnessione tra il territorio cremasco e bergamasco e l’autostrada Brebemi, segnatamente, per quanto ci riguarda, il collegamento tra il Casello di Fara Olivana – Romano di Lombardia e Camisano – Ricengo.

Simone Bacchetta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti