2 Commenti

Rifiuti in commissione, potrebbe venir meno la soglia delle 5 unità abitative

Ancora il tema rifiuti ad occupare la scena politico – amministrativa. L’espressione di parere vera e propria ci sarà solo lunedì prossimo 15 giugno, intanto giovedì  si è tenuta in Commissione Ambiente la discussione sulle modifiche al regolamento dei servizi di nettezza urbana, in vista del nuovo piano rifiuti porta a porta che sta per essere implementato dall’amministrazione. Un percorso che ieri aveva avuto un inciampo in Consiglio proprio con il rinvio dell’approvazione del piano finanziario del nuovo servizio rifiuti. Come si può approvarlo, a prescindere dai contenuti del regolamento?”, aveva detto il consigliere del nuovo centrodestra Federico Fasani. Contenuti presentati per l’appunto ieri in commissione per ben tre ore. Tra le modiche sostanziali al regolamento, l’articolo 25 che va a normare la nuova raccolta che avverrà d’ora in poi all’esterno delle abitazioni mentre ora avviene perlopiù all’interno, come già avviene da alcuni anni in molti quartieri (zona Ruggero Manna, viale Po, Cavatigozzi, ad esempio). Probabilmente, se il testo originario verrà emendato, sparirà la soglia delle cinque unità abitative oltre la quali, solo dietro richiesta dei condomini e con un pagamento supplementare al gestore, i mezzi di Aem potranno entrare negli spazi condominiali. Con la modifica  i mezzi potrebbero entrare anche nei condomini con meno di cinque unità abitative, dietro il pagamento di una cifra però maggiore da concordare col gestore. Altra novità: l’ausilio dei bollini, che fa parte del sistema sanzionatorio e di vigilanza, qualora l’esposizione  dei rifiuti differenziati non fosse conforme per modalità e orari. Vengono previsti due avvisi, un primo bollino adesivo di richiamo di colore giallo e poi un secondo, rosso, prima di procedere con la sanzione. L’opposizione aveva chiesto di acquisire un parere preventivo dall’Asl, rispetto al piano dei rifiuti nel suo complesso. L’amministrazione comunale non l’ha ritenuto necessario.

s.bac

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Nokia

    patente di diffferenziatore a bollini, il nuovo paradogma.

  • Nokia

    patente di diffferenziatore a bollini, il nuovo paradogma.