Commenta

Vanoli, presentato lo staff tecnico che affiancherà Pancotto

pancotto

La Guerino Vanoli Basket ha tenuto ieri al PalaRadi la presentazione dello staff che affiancherà per i prossimi due anni coach Cesare Pancotto alla guida tecnica della squadra che affronterà ancora la massima serie nazionale. Come noto non vi sono stati sostanziali cambiamenti, in quanto sono stati confermati gli stessi componenti dello staff precedente: Paolo Lepore, Jacopo Torresi e Roberto  Spotti. Essi sono stati introdotti dal vice presidente Davide Borsatti che ha felicemente dichiarato di continuare il progetto Vanoli insieme alla famiglia del presidente ed agli altri componenti del consiglio d’amministrazione.

Ricordiamo che in questo sono entrati a far parte Alberto Pontevichi patron della Sapiens (quota societaria 20% n.d.r.) e da ultima Ruth Vanoli, figlia di Aldo che compatibilmente  ai suoi impegni famigliari e di lavoro darà un importante supporto al buon funzionamento della società. Probabilmente si occuperà del progetto Young Vanoli Giovani avendo anche figli che praticano la pallacanestro.

L’ambiente sulle ali dell’entusiasmo è carico di positività e vuole continuare a dare soddisfazioni ai tifosi. Sempre secondo Borsatti  aver confermato lo staff al completo per altri due anni è molto importante e significativo per la continuità. Paolo Lepore che sarà l’assistant coach si è detto felice per la fiducia che gli è stata concessa, continuerà a lavorare intensamente per la squadra: “Sono arrivato a Cremona con un ruolo diverso ma piano piano sono cresciuto a tutti i livelli ed in quello tecnico e devo ringraziare per questo la società”. Jacopo Torresi ha dimostrato la sua alta preparazione necessaria anche per sostituire una figura molto nota quale era Giancarlo Arisi (ora al Basket Team Crema femminile). Roberto Spotti è molto contento di far parte ancora dello staff che l’ha accolto bene. Andrea Conti impegnatissimo General Manager ha detto che per quanto riguarda le scelte dei giocatori prima di tutto si attendo le risposte dai punti fermi Vitali e Cusin e Bell. Quest’ultimo si è preso ancora qualche giorno anche se pare non vada alle Summer League americane cosa che invece farà Clark (sino al 20 luglio per lui non ci saranno risposte).

La Vanoli sta cercando una figura che ricopra il ruolo di team manager che organizzi  le trasferte il rapporto con la società ed i giocatori. Dovrà sgravare dei compiti Conti. Borsatti al termine ha espresso che le squadre giovanili passeranno da 6 a 8 ma la mancanza di strutture costringerà a fare vari spostamenti negli allenamenti anche perché al PalaRadi giocheranno anche le campionesse d’Italia della Pomì di volley che in infrasettimanale saranno di scena nella coppa europea.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti