Commenta

Diplomati magistrali in graduatoria: lo ordina al Miur il Tribunale del lavoro di Cremona

Importante sentenza del Tribunale del lavoro di Cremona, che ha imposto al Miur (Ministero della Pubblica istruzione) l’inserimento dei diplomati alla scuola magistrale nelle graduatorie a esaurimento di interesse. Un diritto da sempre negato, che ora diventa realtà. A farlo sapere è l’associazione sindacale Anief, che aveva presentato, attraverso i suoi legali, alcune richieste di tutela per alcuni suoi assistiti.

Il suddetto Tribunale, fa sapere Anief, ha emanato “ben sette decreti inaudita altera parte in cui ordina al Miur l’immediato inserimento nelle Graduatorie a Esaurimento d’interesse di altrettanti nostri iscritti. Gli avvocati Roberta Buzzi, Fabio Ganci, Walter Miceli e Tiziana Sponga hanno ottenuto per il nostro sindacato i primi provvedimenti del Giudice del Lavoro volti alla piena tutela dei docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 con il relativo diritto a partecipare al piano straordinario di immissione in ruolo previsto dal Governo”.

Nessun dubbio per il Giudice del Lavoro di Cremona sull’esistenza” del pregiudizio grave e irreparabile arrecato ai docenti in possesso di diploma magistrale abilitante ed esclusi da sempre dal Ministero dell’Istruzione dalla possibilità di poter correttamente accedere alle Graduatorie a Esaurimento e alle relative operazioni di immissione in ruolo”. Con sette provvedimenti di identico tenore il Giudice ordina perentoriamente al Miur e alle Amministrazioni interessate di consentire ai sette docenti “di presentare la domanda di inserimento in III Fascia delle graduatorie a esaurimento definitive […], classi di concorso Scuola Infanzia (AAAA) e Scuola Primaria (EEEE), valide per gli anni scolastici 2014/2017” e, soprattutto, “di accogliere la domanda di cui sopra a tutti gli effetti e, in particolare, ai fini della partecipazione del ricorrente al piano straordinario di immissioni in ruolo”.

Intanto l’Anief richiede nuovamente e con forza al Governo “un atto di responsabilità e l’immediata riapertura delle Graduatorie a Esaurimento per tutti gli abilitati prima dell’avvio del piano straordinario di immissione in ruolo. Il nostro sindacato conferma sin da subito il proprio impegno e la propria determinazione in caso non ci sia nell’immediato una risposta seria e ragionevole che consenta a tutti i docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002, in particolare, e di tutti i docenti abilitati, in generale, l’immediato inserimento nelle GaE. A un Governo e a un Ministero dell’Istruzione che dovessero ancora dimostrarsi sordi e ciechi di fronte a queste problematiche, la nostra risposta volta alla tutela dei diritti dei docenti abilitati giungerà forte e determinata dai tribunali di tutta Italia”.

LaBos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti