Commenta

Cremonese, la società chiede al presidente Simoni di restare

Mancava soltanto l’ufficialità e puntale è arrivata. Da domenica, Fulvio Pea è a tutti gli effetti il nuovo allenatore della Cremonese. Ma le novità in casa grigiorossa non finiscono qui. Dopo il contratto firmato col tecnico di Casalpusterlengo, la società nel tardo pomeriggio di lunedì avrebbe offerto al presidente Simoni l’opportunità di proseguire il progetto biennale partito con lo scorso campionato. Il diretto interessato si sarebbe preso 24 ore di tempo per decidere.

Capitolo mercato. In questi giorni Pea sarà a Cremona per valutare assieme allo staff grigiorosso i profili dei giocatori visionati durante l’ultimo mese. Da lì si partirà con le scelte, tenendo però sempre conto del budget: chi arriverà alla Cremonese dovrà essere prima di tutto motivato. “Vogliamo gente operaia, che sputi sangue sul campo”, ha detto il ds Giammarioli.

La dirigenza sa di essere in ritardo e sa che deve accelerare nella costruzione della rosa. Tanti giocatori che soltanto un mese fa si erano detti disposti a rimanere, nelle ultime settimane, magari stanchi di aspettare, hanno cambiato idea. Alessandro Marchi, ad esempio, pare stia cercando tramite il suo procuratore di liberarsi dal contratto che lo lega alla Cremo per raggiungere un’altra destinazione. Si fa con insistenza il nome del Pavia.

In questo senso Giammarioli è stato chiarissimo: “Non vogliamo trattenere nessuno con la forza”. Il ragionamento non fa una grinza, le motivazioni sono alla base di tutto, ma a questo punto è difficile pensare a una Cremonese del futuro con tante conferme e pochi ritocchi, così come la si sognava fino a un mese fa, appena concluso il campionato. L’impressione è che i cambiamenti saranno numerosi.

Intanto, è di ieri pomeriggio la notizia del fallimento del Parma, che dovrà ripartire dai dilettanti. Dunque bomber Brighenti e il centrocampista Palermo (che erano in comproprietà col club emiliano) diventano giocatori della Cremonese al 100%, mentre Di Francesco, Favalli e Moroni si svincolano e sono liberi di firmare con altri club. E proprio su Moroni, nelle ultime ore si è concentrato l’interesse del Lumezzane.

In attesa della presentazione ufficiale di Fulvio Pea e del suo staff, che avverrà in questi giorni, in sede sono ore febbrili per valutare nuovi acquisti, eventuali riconferme e promozioni dalla Berretti alla prima squadra. Il raduno della Cremonese 2015-2016 dovrebbe essere previsto per metà luglio, con un periodo di una decina di giorni in ritiro a San Martino in Passiria, in Alto Adige, nei pressi di Merano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti