Cronaca
Commenta18

Rigenerazione urbana, un po' di vento e la scritta 'Boccaccino' viene giù

Foto Sessa

Di nuovo parzialmente riversa per terra la scritta “Boccaccino” allestita con grandi lettere rosse sul porfido dell’omonimo largo dietro la Cattedrale: venerdì mattina la parola era illeggibile, per la terza volta da quando è stata montata nell’ottica del progetto “Rigenerazione urbana” lanciato dal sindaco Gianluca Galimberti. A differenza delle prime due volte, però, non sembra che l’accaduto sia da ricondurre ad atti di vandalismo: più semplicemente pare che la colla usata, una delle più potenti in commercio, non riesca a tenere fissa la scritta a causa del materiale in cui sono state realizzate le lettere, il polistirolo, e del caldo. E’ bastato un po’ di vento, nelle ultime ore, per staccare tre delle dieci lettere. E una quarta, la “b” iniziale, è assai traballante. Sono passate solo due settimane da quando è stata montata la parola in rosso e già le sue condizioni risultano critiche. Secondo i piani dovrebbe durare addirittura sino alla fine di settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti